Martedì 22 giugno 2021

Il Paese delle Storie, ad Albosaggia il festival della letteratura

Condividi

sentiero valtellina albosaggiaLa primavera è alle porte, e la Fondazione Albosaggia è lieta di presentare la SESTA EDIZIONE de “Il Paese delle Storie” il festival della letteratura, quest’anno programmato per domenica 22 maggio.
Gli anni scorsi hanno partecipato alle nostre iniziative autori di grande calibro: Paolo Crepet, Don Pierino Gelmini, Valerio Massimo Manfredi, Oliviero Beha, Ferdinando Camon, Antonella Boralevi, Dacia Maraini, Mauro Corona, Luca Bianchini, Giuseppe Cederna, Margherita Oggero, Antonio Moresco.
La manifestazione è stata pensata per dar vita ad un vero e proprio festival della letteratura nella suggestiva cornice delle vecchie corti di Albosaggia dove si alterneranno autori locali e autori di prestigio nazionale per presentare e promuovere i propri libri.
Quet’anno sarà nostra ospite Manuela Stefani nata a Milano, dove risiede con i suoi tre figli e il suo compagno. Traduttrice e giornalista di lungo corso presso la redazione della rivista “Airone”, dieci anni fa ha esordito in narrativa con La casa degli ulivi (Mondadori, 2006). Nel 2010 ha pubblicato il suo secondo romanzo, La stanza del pianoforte (Mondadori, 2010).// CENERE DI MANDORLO ∙ Che cosa avviene quando si fa il bilancio della propria esistenza e i conti non tornano? Come si fa fronte all’inquietudine che ci invade quando la vita di coppia è pacifica ma lontana dalle attese, il lavoro non dà le soddisfazioni sperate e la vita sembra piatta e noiosa? Victoria Lo Presti, geologa americana di origini siciliane, è una donna alle soglie dei quarant’anni e ha tutto per essere serena: bella, brillante, amante della moda italiana e della cucina mediterranea, insegna vulcanologia all’università e ha un compagno che l’adora, con il quale vive sul lago Erie, in Ohio. Eppure, per quanto si sforzi di valorizzarlo, ciò che ha non le basta. Quando le si presenta l’occasione di partecipare a una missione scientifica in Italia, parte senza esitazioni. Ad accoglierla sulla nave da ricerca troverà un gruppo di geologi tutto al maschile, ben lontano dall’immaginare che il “dottor Lo Presti” sia tanto avvenente. E soprattutto eccezionalmente competente. Quando la spedizione sta per volgere al termine e Victoria deve rientrare negli Stati Uniti, l’Etna entra in eruzione e anche i sentimenti s’infuocano. In una lotta contro il tempo e la furia del vulcano, Vicky farà i conti con ciò che di inesplorato c’è nella sua anima e, ricongiunta con il Mediterraneo delle sue origini, troverà la forza di diventare artefice del proprio destino.
Gli autori locali avranno modo di confrontarsi in più riprese attorno ad un unico tavolo creando un piccolo salotto di discussione animato da un’abile moderatrice. Segue l’elenco degli autori:
SONO IO SPECCHIO SIAMO NOI (vivere)
Enea Angelini
LA CONSEGNA DEL TESTIMONE
Alessandro Bertolini
LE RELIQUIE DI SARAJEVO
Paolo D’Anna
POESIE
Egidio Longoni
ANCORA E SEMPRE APRILE
Milli Martinelli
CERCAMI NEL VENTO
Silvia Montemurro
NEMBRO
Viaggio lungo i senteri della vita
Graziano Murada
CENERE DI MANDORLO
Manuela Stefani
La manifestazione verrà aperta con il recital Lettera a Goran (tratto dal libro le reliquie di Sarajevo di Paolo D’Anna) interpretato dall’attore Salvatore De Gennaro.
Da quest’anno la Fondazione Albosaggia e la Biblioteca di Albosaggia hanno arricchito la manifestazione indicendo un concorso letterario per giovani.
Il tema di questa prima edizione del concorso letterario “Il Paese delle Storie” è “MIGRAZIONI”
E’ stato possibile partecipare al Concorso con un racconto o un saggio breve.
Le finalità dell’iniziativa sono quelle di favorire e stimolare la riflessione nei nostri giovani sulle realtà del tempo che viviamo allo scopo di diffondere una cultura che dia risalto alla promozione dell’integrazione e all’abbattimento delle distanze culturali attraverso il mezzo letterario.
Nella Storia le migrazioni che hanno come meta l’Europa non sono state mai così numerose come ai nostri giorni. Un mare di parole le possono raccontare… accoglienza e fili spinati, stereotipi, paure, solidarietà ed esclusione, guerra, fame, diritti umani, Istituzioni, generosità e indifferenza, violenza e dialogo, poveri e ricchi, culture, religioni, scafisti, xenofobia…quelle che affiorano mosse dall’ondata e quelle che rimangono sommerse…
Durante la manifestazione verrà premiato il miglior elaborato.
Fonte: Fondazione Albosaggia

Ricevi le news di Valtellina Turismo Mobile su WhatsApp e Telegram

Lascia un commento

*

Ultime notizie