Lunedì 26 luglio 2021

Il Pm chiede quattro condanne per il crollo del ponte di Annone

Condividi




Il sostituto procuratore della Repubblica di Lecco Andrea Figoni ha richiesto oggi una condanna per tutti gli imputati nel processo per il crollo del ponte di Annone sulla statale 36 del 28 ottobre 2016.
Come tristemente si ricorda il vecchio ponte sulla strada statale 36 non resistette al passaggio di un Tir e crollò travolgendo un’auto che stava passando guidata da Claudio Bertini, 68 anni di Civate, schiacciandolo e provocandone la morte.

Per la tragica scomparsa dell’insegnante in pensione le pene richieste dal pubblico ministero sono state: quattro anni per Andrea Sesana ingegnere e primo funzionario dell’Amministrazione Provinciale di Lecco, quattro anni per Giovanni Salvatore ingegnere e capo compartimento di Anas, tre anni e sei mesi per Angelo Valsecchi funzionario dell’Amministrazione Provinciale, due anni per Silvia Garbelli funzionario dell’Amministrazione Provinciale di Bergamo che firmò l’autorizzazione richiesta dalla ditta di trasporti bergamasca per transitare sul ponte.

Le news su WhatsApp e Telegram



Ultime notizie