Lunedì 27 settembre 2021

Oltre 250 iscritti alla Glacier Trail del 22 agosto

Condividi




GLACIER TRAIL: OLTRE 250 ATLETI PER LA PRIMA EDIZIONE DELLA CORSA ORGANIZZATA DALLA SPORTIVA LANZADA

Il 22 agosto saliranno da Campo Moro fino al Passo Campagneda e ritorno con traguardo volante al Rifugio Bignami per il Trofeo Renato Parolini

Oltre 250 atleti in gara e più di 100 volontari impegnati per la “Glacier Trail”, la corsa con vista sui ghiacciai Fellaria e Pizzo Scalino in programma domenica 22 agosto per l’organizzazione della Sportiva Lanzada. Una prima assoluta lungo il percorso che si snoda da Campo Moro fino al Passo Campagneda, a 2615 metri di altitudine, in uno scenario spettacolare, con giro del lago e ritorno alla diga. Due le gare, di 21 chilometri, con dislivello di 1200 metri, e di 12, con dislivello di 580 metri: gli atleti iscritti alla prima partiranno alle ore 9.30, gli altri alle 9.45. Partenza e arrivo per entrambi i percorsi coincidono con il muro della diga di Campo Moro, a 1995 metri: gli atleti della 21 chilometri si contenderanno il “Memorial Renato Parolini”, posto al Rifugio Bignami, nel ricordo del consigliere della Sportiva Lanzada che perse la vita in quella zona. Dal Bignami si scende per arrivare all’Alpe Gembre e all’Alpe Poschiavina, da dove gli atleti del percorso corto si dirigeranno verso l’arrivo. Gli iscritti alla gara più lunga risaliranno la Val Poschiavina fino al Passo Canciano, proprio al confine con la Svizzera, e al Passo Campagneda, toccando il punto più alto della competizione, a 2615 metri di quota, per poi allungare verso il traguardo di Campo Moro.

Fra gli atleti in gara, uomini e donne in eguale misura per il percorso corto, netta maggioranza di uomini per la 21 chilometri, figurano molti tesserati di società di Valtellina e Valchiavenna ma anche di altre province lombarde. Dopo i numerosi sopralluoghi delle ultime settimane, il percorso si presenta in condizioni ottimali e si confida in una bella giornata di sole: sabato gli organizzatori della Sportiva Lanzada posizioneranno bandierine e indicazioni per gli atleti. Nel rispetto delle misure anti covid-19 l’accesso all’area nei pressi della diga di Campo Moro, concessa da Enel Green Power, sarà riservato ai soli atleti e persone accreditate. Verranno allestiti una tenda riscaldata gestita dalla Croce Rossa, una tensostruttura per la consegna pettorali prima delle gare e il rinfresco dopo. Il pubblico potrà seguire la gara lungo il percorso comportandosi coscienziosamente ed evitando gli assembramenti. La strada rimarrà chiusa soltanto per la partenza delle due gare e per l’arrivo. A occuparsi dell’accoglienza e della logistica lungo tutto il percorso saranno oltre cento volontari perlopiù di Lanzada, componenti del Gruppo Alpini e del Gruppo Antincendio Boschivo, guidati dai consiglieri e dagli associati della Sportiva Lanzada. La Croce Rossa, il Soccorso Alpino e la Guardia di Finanza saranno presenti per garantire la sicurezza degli atleti.

La “Glacier Trail” è organizzata dalla Sportiva Lanzada con il Comune di Lanzada e il sostegno di Regione Lombardia, Provincia di Sondrio, Consorzio Bim dell’Adda, Comunità Montana Valtellina di Sondrio, Unione dei Comuni Lombarda della Valmalenco, Consorzio Turistico Sondrio e Valmalenco. La manifestazione si inserisce nell’ambito del progetto Interreg “B-Ice & Heritage”, Programma di cooperazione Interreg V-A Italia-Svizzera, che unisce la Valmalenco, la Val Poschiavo, la Val Bregaglia e l’Alta Engadina.

Il 22 agosto, con partenza da Campo Moro, la prima edizione in uno scenario da favola 

La valorizzazione della montagna passa anche attraverso lo sport come i grandi eventi su scala nazionale e internazionale hanno dimostrato e come ben sa Lanzada, che da alcuni anni a questa parte, grazie all’impegno della Sportiva Lanzada, predispone percorsi, organizza gare e accoglie atleti. Il 2021 vedrà la realizzazione di un grande progetto dell’associazione, sostenuto dal Comune, che ha già un nome, “Glacier Trail”, e una data, il 22 agosto. Si tratta di una gara di trail running su un percorso di 21 km per 1200 m dislivello e un percorso più corto di 12km per 580m dislivello. Con un percorso di gara che si sviluppa tutto oltre i 2000 metri di quota, in uno scenario paesaggistico senza rivali.

Tutte le informazioni su sportivalanzada.it

APERTE LE ISCRIZIONI

Il percorso della Glacier Trail

B-ICE & Heritage
Sarà una skyrace, una corsa in alta montagna, che avrà quale scenario spettacolare il ghiacciaio Fellaria, al centro di uno studio nell’ambito di del progetto Interreg “B-ICE & Heritage”, Programma di cooperazione Interreg V-A Italia-Svizzera 2014/2020, che unisce la Valmalenco, la Val Poschiavo, la Val Bregaglia e l’Alta Engadina. Le alte vette che dividono e insieme uniscono due valli confinanti abbracceranno gli atleti che si cimenteranno su un tracciato tutto italiano fino a sfiorare il confine con la Svizzera: da Campo Moro alla val Poschiavina e alla val Campagneda. La macchina organizzativa è già al lavoro e nei prossimi mesi coinvolgerà tutto il paese, come avviene per ogni manifestazione. A sovrintendere e a coordinare i lavori è il presidente della Sportiva Lanzada, nonché vice sindaco, Serafino Bardea: “Da tempo pensavamo a una gara sulla lunga distanza – spiega – e ora siamo pronti a organizzarla. L’obiettivo è quello di valorizzare le nostre montagne e i sentieri che abbiamo sistemato e reso percorribili, che consentono di raggiungere luoghi bellissimi, alcuni molto frequentati altri ancora poco conosciuti. Una gara nuova che ci auguriamo possa ripetere il successo ottenuto dalla skyrace Valmalenco-Valposchiavo”.

Due percorsi
La gara si svilupperà su due percorsi in alta quota: uno lungo 21 chilometri, con 1,2 di dislivello, e uno più corto di 12 chilometri, con 580 metri di dislivello. Si partirà da Campo Moro, a 1990 metri di quota, per dirigersi verso il ghiacciaio Fellaria, percorrendo per intero il sentiero attorno al laghetto, per poi salire verso le valli Poschiavina e Campagneda. Proprio in questa zona, il Comune di Lanzada ha promosso di recente una serie di interventi per la manutenzione e la sistemazione dei sentieri. In particolare, l’estate scorsa è stato molto apprezzato da residenti e turisti il percorso intorno al laghetto, divenuto una delle mete preferite per le gite delle famiglie.

Turismo sostenibile
Per il Comune di Lanzada, in prima linea per promuovere un turismo sostenibile, il 2021 sarà un anno importante: gli appassionati della montagna avranno la possibilità di godere degli spettacolari paesaggi della Valmalenco, di salire in quota, di percorrere i sentieri a piedi o in bicicletta potendo contare su sei stazioni di ricarica per le e-bike, completamente gratuite, installate alla fine della scorsa estate davanti al municipio, al Centro sportivo Pradasc, a Tornadri, Campo Franscia e Campo Moro. Ogni colonnina mette a disposizione anche prese usb per cellulari, tablet e computer. Il 5/6 giugno la Sportiva Lanzada organizza i campionati italiani a staffetta di corsa in montagna, tutte le info su questo link sportivalanzada.it

Tornare alla normalità
“Abbiamo un territorio che merita di essere visto e frequentato – conclude il vice sindaco Bardea – , abbiamo il dovere di valorizzarlo e di promuoverlo presso un pubblico di appassionati di sport e di montagna: crediamo che le iniziative e gli eventi che abbiamo lanciato siano il mezzo per raggiungere il nostro obiettivo, grazie al supporto del progetto “B-Ice & Heritage”. Ci auguriamo che l’emergenza sanitaria finisca presto e che la prossima estate si possa tornare alla normalità”.

Le news su WhatsApp e Telegram



Ultime notizie