Sabato 15 agosto 2020

Il villaggio Morelli, il più grande sanatorio d’Europa

Condividi

Il “villaggio Morelli”: il più grande sanatorio d’Europa, costruito durante il ventennio fascista, fu realizzato a Sondalo, per volere di Eugenio Morelli.
Proprio Eugenio Morelli (dal quale la struttura ha preso il nome), pneumatologo di Teglio, medico di fama nazionale nella cura della Tubercolosi, oltre che docente universitario e senatore dello stato, nel 1928 fece eseguire un’analisi sulle condizioni meteorologiche dell’area sondalina, grazie alle quali convinse tutti che Sondalo era il luogo ideale per realizzare un sanatorio. In 8 anni furono costruiti 9 padiglioni in grado di ospitare sino a 300 malati ciascuno, sorge a quote comprese tra i 1000 e i 1300 metri, nei pressi della famosa pineta di Sortenna.
Rappresenta la struttura più interessante in campo sanatoriale del nostro paese, soprattutto a livello architettonico; furono fatti oltre 2000 disegni tecnici.
Centro di eccellenza per decenni sulla cura delle patologie polmonari, il più avanzato d’Europa. Molti sono i progetti per la sua valorizzazione e ristrutturazione, dato che molte aree sono ad ora dismesse.
Marco Trezzi

Sostieni Valtellina Turismo Mobile
Pubblicità su Valtellinamobile.it
Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

  1. GIUSEPPE Rispondi

    Speriamo che vengano fatti progetti di recupero e ristrutturazione dei padiglioni ormai chiusi da anni. Un patrimonio da salvare , in un’area unica. La struttura ospedaliera potrebbe valutare di riservare un padiglione alla degenza dei pazienti ingessati per garantire le cure anche a chi deve superare un intervento traumatico come una frattura ma non ha nessuno che lo possa assistere. Oppure aprire un padiglione riservato alla stimolazione cognitiva nei pazienti affetti da demenza senile.

  2. Anna Rispondi

    Sì già é andato in disuso quello di Prasomaso sopra Tresivio, che si potrebbe recuperare anche per altre soluzioni, almeno questo di Sondalo speriamo si possano inserire altre patologie non ultimo la cura alla depressione che si sta diffondendo…la natura aiuta! Grazie

  3. Clem Rispondi

    Dalle stelle alle stalle grazie a una classe politica indecente. Bravi a parole e promesse ma poi… Ai tempi si diceva “Abbassiamo i “coltelli” della centrale di Grosio!” Sarebbe ora!!! !

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie