Domenica 19 settembre 2021

Km Verticale Chiavenna Lagünc: la gara dei record

Condividi

Km Verticale ChiavennaPer andare a caccia di nuovi primati cronometrici il Km Verticale Chiavenna Lagünc si correrà domenica 11 ottobre, ma questa non è l’unica novità che patron Nicola Del Curto e il suo staff hanno in serbo per i numerosi atleti e appassionati che aspettano con ansia la 16ª edizione di questa classica di sola salita.
«Raggiunti determinati livelli non è semplice migliorare ulteriormente delle performance di assoluto valore – ha commentato Nicola Del Curto dell’Associazione Amici della Madonna della neve di Lagünc -. Facendo i conti con un calendario sempre più fitto di appuntamenti abbiamo quindi deciso di collocare la nostra gara in un periodo dove gli atleti sono un poco più liberi e le condizioni climatiche più fresche e favorevoli. Il tutto per provare a abbassare ulteriormente le migliori prestazioni cronometriche mondiali sul Km Verticale che attualmente appartengono al campione Europeo Bernard De Matteis (best time 30’27”) e alla forte atleta camuna Valentina Belotti (best time 37’42”). Non parliamo di condotte forzate o strisciate di cemento misurate a spanne, il Km Verticale Chiavenna Lagünc si corre su tracciato naturale, misurato da professionisti e omologato dalla federazione italiana di atletica leggera».
Ma queste non sono le uniche novità: «Siamo in attesa di importanti conferme. Nomi di livello mondiale che andranno aggiungersi a quelli degli azzurri della corsa in montagna e di tanti altri campioni che ormai sono degli aficionados della nostra gara. Nel frattempo possiamo ufficializzare la partnership con un altro evento di livello, il Piz Tri Vertikal che lo scorso fine settimana ha assegnato i titoli tricolori Fidal di specialità festeggiando i successi assoluti di Pedro Mamu e Samantha Galassi. I ragazzi di Malonno sono cari amici e, come noi, organizzano i loro eventi con grande passione. Creare una sorta di gemellaggio con una combinata dei due vertical che andrà a premiare i migliori scalatori ci è sembrato una bella idea».
Iscrizioni aperte e macchina organizzativa già operativa, quindi, per la mitica corsa disegnata su un sentiero naturale unico al mondo, dove una lunga serie di gradini di differente altezza porta i concorrenti a dovere gestire nel migliore dei modi gambe e fiato. Grandi campioni e semplici agonisti sono attesi su quegli infiniti 3.298m da correre con il cuore in gola, con start posto ai 352 mslm della chiesa di Loreto e arrivo ai 1352 mslm di Lagünc.

Chiavenna


Palaghiaccio
Piscina

Lascia un commento

*

Ultime notizie