Martedì 27 luglio 2021

La bellezza del territorio un patrimonio da conservare con forza

Condividi

In data 9 gennaio 2015 alcuni cittadini hanno segnalato a questo servizio un abbandono di rifiuti all’imbocco della Val Zebrù, poco dopo la località Niblogo.
Si comunica che in data odierna, a seguito di accertamenti, la Polizia Locale di Valfurva e il Comando Stazione del Corpo Forestale di Uzza ha individuato il responsabile di tale condotta illecita che è stato sanzionato e invitato a ripristinare lo stato dei luoghi rimuovendo i rifiuti abbandonati con obbligo di smaltimento secondo quanto previsto dalla normativa vigente. Dette operazioni sono state già effettuate nella mattinata odierna.
Si ringraziano i cittadini che hanno collaborato attivamente con elementi qualificanti forniti direttamente alle autorità competenti che hanno consentito un esito positivo della vicenda.
Si coglie l’occasione per evidenziare che la bellezza del nostro territorio costituisce un patrimonio da conservare con forza da parte di tutti evitando comportamenti incivili e inqualificabili che non saranno tollerati e/o giustificati, ma perseguiti con il massimo impegno, determinazione ed efficacia possibile.
Fonte:  Franzini Pietro Responsabile del Servizio Polizia Locale Valfurva

 

Lascia un commento

*

Ultime notizie