Martedì 26 ottobre 2021

La carenza di medici di base in Alta Valtellina secondo ATS Montagna

Condividi





NEWS LOCALI
Risposta dell’ATS Montagna al sindaco di Bormio del 16 marzo 2021 in merito alla carenza dei medici di base in Alta Valtellina.
“Confermo che questa ATS è a conoscenza dei disagi creatisi per i cittadini nell’ambito di Bormio a seguito della cessazione del rapporto lavorativo dei MMG dott.ssa Tellini (Sondalo) e del dott. Tagliaferri (Bormio), e tiene continuamente monitorata la situazione.
La drammatica carenza di medici a livello nazionale non ha permesso di reperire a tutt’oggi un professionista disposto ad accettare un incarico lavorativo in Alta Valle; a nulla è valso scorrere graduatorie regionali e interne, interpellare gli Ordini dei Medici regionali e contattare direttamente colleghi in altre regioni e in due casi anche all’estero.
Per venire incontro alle esigenze dei cittadini, e garantire comunque a tutti l’assistenza, è stato quindi richiesto più volte la collaborazione straordinaria ai MMG del territorio, è stato istituito un servizio temporaneo di Continuità Assistenziale (ex Guardia Medica) a giorni alterni sia a Sondalo che a Bormio, sono stati inviati avvisi rivolti alla popolazione ai Comuni, alle farmacie, agli uffici Scelte/Revoche di ASST VAL.
Nei giorni scorsi sono stati presi contatti con un medico che ha dichiarato la disponibilità ad accettare un incarico a Bormio e Sondalo; si sta lavorando su questa ipotesi che spero si possa concretizzare a tutti gli effetti con l’inizio dell’attività del collega a metà aprile”.
OFFERTE DEL GIORNO AMAZON




Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

Ultime notizie