Sabato 18 settembre 2021

La colonna tedesca della Flak che portò Mussolini si arrese a Morbegno

Condividi





Il 25 aprile 2021 si è celebrata nel Comune di Morbegno la cerimonia provinciale della “Festa della Liberazione”, in particolare recandosi a rendere omaggio al monumento ai caduti partigiani nel piazzale delle scuole di viale Ambrosetti.
Qui si ricorda con una targa e un cippo commemorativo un evento eccezionale.
La colonna tedesca della Flak, il convoglio di militi nazisti sconfitti che nell’aprile del 1945 risaliva il lago di Como e si dirigeva in Svizzera (e con la quale aveva viaggiato anche Benito Mussolini sul camion numero 34, travestito da soldato tedesco), firmò la propria resa a Morbegno il 28 aprile 1945 proprio nel palazzo delle scuole di via Ambrosetti al “Comando Unificato Valtellina – Alto Lario del Comitato di Liberazione Nazionale”. Fu un evento storico che, va sottolineato, è uno dei pochissimi casi in Europa, con quello di Villa Migone a Genova del 25 aprile 1945, in cui i tedeschi riconobbero l’autorità delle formazioni partigiane e a loro consegnarono le armi. Negli altri casi i tedeschi avevano firmato la resa nelle mani dei comandi militari angloamericani e non in quelle dei civili.
Se Mussolini avesse raggiunto il ridotto della Valtellina
La Resistenza in Valtellina
Le news su WhatsApp e Telegram



Ultime notizie