Mercoledì 28 luglio 2021

La denuncia: tracollo di visite ed esami specialistici in Valchiavenna

Condividi





Il Comitato Insieme per l’ospedale di Chiavenna segnala quello che ritiene essere il tracollo delle visite e degli esami specialistici in Valchiavenna.
Le richieste, anche in presenza della dicitura “prima visita”, vengono fissate dopo un mese se non due e, quando va bene, dalla Valchiavenna si va a Sondrio. Alternativa Sondalo.
La situazione è tale che anche le strutture convenzionate, Gravedona o Piantedo, subissate di richieste, chiedendo un appuntamento oggi, non sono a disposizione prima di agosto inoltrato.
I centri privati sono tutti affollati: la gente si è arresa.
Purtroppo la rassegnazione impera ormai sovrana al punto che la gente, se può permetterselo economicamente, accetta e paga senza far sentir più la sua voce. Il Comitato ha la sensazione di essere oramai inutile.
Sicuramente la situazione pandemica fa la sua parte, ma non ha fatto che mettere in evidenza situazioni già al limite da qualche anno a questa parte.
In tutto questo caos si salva solo la professionalità degli operatori e dipendenti.
Le news su WhatsApp e Telegram



Ultime notizie