Giovedì 29 ottobre 2020

La frana di Piuro del 1618 e le grandi frane alpine

Condividi

In occasione dell’anniversario dei 400 anni della frana di Piuro (SO), Regione Lombardia e gli altri partner del progetto europeo AMALPI (Alpi in Movimento, Movimento nelle Alpi) organizzano “La frana di Piuro del 1618 e le grandi frane alpine”, due giorni di eventi per ripercorrere la storia delle più importanti frane alpine, da Piuro al Gallivaggio.
Venerdì 24 agosto 2018 i partner del progetto Interreg AMALPI18 terranno un convegno per illustrare le attività proposte dal progetto, in corso di approvazione, per la valorizzazione del patrimonio naturale e culturale del territorio transfrontaliero attraverso la creazione di percorsi didattico-pedagogici sul tema delle grandi frane. Lo scopo ultimo è aumentare la conoscenza sui principali movimenti franosi nell’area di studio, emblematici a livello europeo, e sulle loro rilevanti conseguenze, in armonia con il principio “nessun futuro senza passato”. Al termine del convegno è prevista la visita al Palazzo Vertemate-Franchi, unico edificio di Piuro risparmiato dalla frana.
Sabato 25 agosto 2018 è programmata un’escursione tecnica presso i versanti monitorati delle frane del Monte Mater, del Pizzo Emet, della Val Genasca e del Gallivaggio, con ultima tappa l’accumulo e gli scavi della frana di Piuro del 1618. Infine, per festeggiare il Quattrocentenario della frana di Piuro, si terrà un concerto con l’esecuzione della IX Sinfonia di Beethoven.
L’iniziativa si terrà venerdì 24 e sabato 25 agosto 2018 a Piuro (SO), presso la chiesa di Sant’Abbondio, località Sant’Abbondio.

Ricevi le news su WhatsApp e Telegram

  1. Franco Rispondi

    Ma scusate non vedo cosa c’è da festeggiare per il quattrocentesimo anniversario con morti e distruzione , caso mai :RICORDARE e COMMEMORARE !!!!

Lascia un commento

*

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.

Ultime notizie