Venerdì 22 ottobre 2021

Estat’Arte nel sondriese e in Valmalenco

Condividi

L’estate entra nel suo clou ed anche la stagione di Estat’Arte 2013 si fa ‘calda’.
Dal 20 al 28 luglio il calendario si svilupperà in un ricco programma con ben 8 date che presenteranno interessanti e variegate proposte musicali in luoghi estremamente suggestivi.
Si inizia nel prossimo fine settimana tutto dedicato alla Valmalenco, con due appuntamenti ricorrenti ed apprezzati, preceduti da un interessante prologo ed inframezzati da un fuoriprogramma.
Venerdì 19 alla sala Maria Ausiliatrice di Lanzada (ore 21) l’armonicista Max De Aloe terrà una conferenza-concerto dal titolo “Il Jazz per tutti” nell’ambito di AmbriaJazz 2013.
Sabato 20 luglio, alle ore 15, la miniera “la Bagnada” di Lanzada ospiterà il concerto “Mutamenti”, produzione originale del festival Ambriajazz 2013, con il duo Max De Aloe (armonica a bocca, live electronics) e Marlise Goidanich (violoncello barocco), due musicisti di estrazione differente: la musica jazz di De Aloe con la musica barocca e popolare brasiliana della Goidanich. Nell’inconsueta cornice di una miniera, oggi abbandonata e riconvertita a museo che conserva la memoria dell’antica tradizione estrattiva della Valmalenco, “Mutamenti” sarà un fluire di musica continua, una suite che per ottanta minuti alterna jazz contemporaneo, echi di musica barocca, choro brasiliano, musica popolare, inserti di musica elettronica. L’incontro tra il legno del violoncello barocco e le ance libere dell’armonica cromatica e della fisarmonica promette un connubio raro ma carico di poesia e fascino, amplificata dall’intima ambientazione in una grotta mineraria nelle viscere della terra.
Alla sera del 20 luglio, con inizio alle 20.30, la piazzetta di Ganda di Lanzada invece ospiterà il fuoriprogramma di Max De Aloe che si esibirà in un ‘solo’, sonorizzando dal vivo tre cortometraggi muti.
Secondo appuntamento del weekend di Estat’Arte sempre in Valmalenco, questa volta a 1800 metri di quota, all’alpe di Pra’ Bello (domenica 21 luglio, ore 11). A poco più di mezz’ora di cammino da Campo Moro, raggiungibile comodamente in automobile, si raggiunge l’alpeggio ai piedi del maestoso Pizzo Scalino, dove si esibirà il Trio “Musiche da ogni Eco” con Manuela Allemano (voce, chitarra, percussioni tradizionali), Marco Massola (cornamusa, flauti tradizionali, percussioni tradizionali, voce) e Claudio Massola (organetto diatonico, clarinetto, ciaramella e voce).
Ballate e Canzoni provenienti da Canada, Scozia, Irlanda, Francia, America, Spagna, sono integrate con Bourrée, Valzer, Mazurche, Scottish, Courente, Balet, provenienti dalla cultura “Occitana” del Sud della Francia e dalle Valli Piemontesi: la tradizione popolare musicale mondiale troverà voce in un angolo incontaminato delle Alpi Valtellinesi, nello spirito del ciclo “Una Montagna di Suoni” in cui è inserito dall’organizzazione a cura della “Assocazione Le Serate Musicali”.

Sostieni Valtellina Turismo Mobile
Pubblicità su Valtellinamobile.it
Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

Lascia un commento

*

Ultime notizie