Giovedì 23 settembre 2021

La Valtellina torna svizzera?

Condividi

Non è uno scherzo, e, soprattutto, non è una richiesta dei valtellinesi, ma di due giovani grigionesi: portare al governo svizzero un’interpellanza che chiede l’annessione della provincia di Sondrio.
Sono passati, come riporta RSI, ben 220 anni dalla perdita della Valtellina da parte dei Grigioni, rimasta sotto il dominio retico dal 1512 al 1797.
Il Consiglio federale elvetico esaminerà un’interpellanza del consigliere nazionale Christian Imark nella quale è presente la proposta avanzata di Matteo Briccola e Amin Casutt, che potranno portare a Berna la loro istanza grazie alla piattaforma engage.ch dove sono state raccolte 700 proposte di giovani tra i 16 e i 25 anni e sottoposte a 11 parlamentari che si sono fatti carico di altrettante richieste.
Verrà chiesto al Consiglio federale se è cosciente che valtellinesi e grigionesi vorrebbero riunirsi dopo la separazione napoleonica.

News su WhatsApp e Telegram
Viabilità
Eventi
Meteo
Webcam
Pubblicità

  1. angela Rispondi

    Magariiii….. e visto che i Valtellinesi lavorano in Svizzera e si comportano come gli Svizzeri sono daccordo…. Angela

  2. Francesco Bedognè Rispondi

    Sarebbe il modo migliore di dare valore alla Valtellina ed ai valtellinesi,quel valore che i nostri governanti non ci danno.

    • Silvio Rispondi

      Giustissima osservazione.

  3. M. Grazia Rispondi

    Magari!!! Un po’ più di ordine e disciplina non nuocerebbero proprio.

  4. Lela Rispondi

    La cosa non mi dispiacerebbe…..ma è da tempi remoti che si parla di ciò senza ottenere un nulla di fatto!

  5. Marco Rispondi

    Ma secondo voi lo stato italiano molla la valtellina? Con il PIL che avete. Figuriamoci

    • Cristian Rispondi

      A dire il vero la privincia di Sondrio produce solo lo 0,3% del pil Nazionale.

    • Stefano Rispondi

      Il PIL della provincia è irrisorio, svizzero no grazie

  6. Giovanni Rispondi

    Cristian , vero , ma con una popolazione che e’ lo 0,003%

    • Cristian Rispondi

      Per il ragionamento che si stava facendo ha più senso considerarlo in valore assoluto. Detto questo anche il pil pro capite non è che sia eccezionalemte alto. circa 26.000euro/annui (dati istat 2015)

    • Cristian Rispondi

      Comunque nel tuo calcolo ci sono due zeri in più dopo la virgola. Se consideriamo circa 60.000.000 la popolazione nazionale e 180.000 quella della provincia di Sondrio… si ha lo 0,3% della popolazione

      • Giovanni Rispondi

        si hai ragione Cristian, me ne sono accorto appena dopo aver cliccato invio… 😉

  7. Attilio Manduzio Rispondi

    Se la Svizzera facesse parte della UR, non avrei nulla in contrario. Sarebbe come se la provincia di Bolzano passasse all’Austria. Purtroppo la Svizzera non fa parte della UE e quindi la prospettiva non mi piace.

  8. Anto Rispondi

    Si’ Si’…andate avanti cosi’ dopo 24 ore restera’ in piedi solo il getto d’acqua di Ginevra

  9. Stefano S. Rispondi

    La provincia di Sondrio è il Kuwait per la sua ricchezza d’acqua.
    Due dati:
    -la produzione idroelettrica della Valtellina rappresenta il 13% di quella nazionale ed il 50% di quella Lombarda;
    -un indotto da 600 mln di Euro ma al territorio sono rimaste sempre solo le briciole.
    Una Valtellina elvetica utopia, ma un pensierino cari valtellinesi c’è lo farei….

  10. luis Rispondi

    Venite a prendervela, svizzerotti

  11. Giovanni Rispondi

    Per tre secoli siamo stati terra svizzera, purtroppo lo sfortunato corso della storia ci ha staccato da quella che sarebbe stata la nostra Patria naturale. Il ritorno a quella che molti valtellinesi doc sentono ancora come la terra più vicina per costumi, cultura e senso civico sarebbe un sogno, ma che purtroppo rimarrà tale.

  12. paola Rispondi

    Si…la Svizzera aseptta solo questo….

  13. Giulio Rispondi

    Utopia, io lo definirei sogno. Visto che siamo ai confini dell impero gradirei almeno uno statuto speciale pari ai nostri vicini di là dallo Stelvio. Troppo facile, poi come la pagano la “corrente ” i signorini milanesi ? Sicuramente non le briciole ” donate : al BIM e gestite da quattro politici paesani.

  14. Ivan Rispondi

    secondo mè, la Valtellina/Valchiavenna e Bormiese, secondo il diritto internazionale, appartiene ancora ai Grigioni e quindi alla Confederazione Helvetica, perché i Grigioni e la Svizzera poi, NON HANNO MAI RATIFICATO la separazione con la forza effettuata da Napoleone e successivamente dal Congresso di Vienna, decisone che i Grigioni hanno subito senza potere fare niente, quindi secondo il diritto internazionale questo distacco fatto con la forza ed unilaterale è assolutamente illegittimo–

Rispondi a Lela Annulla risposta

*

Ultime notizie