Domenica 24 ottobre 2021

Le mele di Valtellina puntano alla distribuzione locale

Condividi





mele Nella mattinata di oggi si è tenuto in Camera di Commercio di Sondrio un importante incontro dedicato ad approfondire l’andamento e le prospettive del comparto della produzione delle mele.
L’incontro ha tratto origine dalla richiesta formulata da Melavì di valutare congiuntamente la possibilità di una maggior penetrazione delle mele valtellinesi nel tessuto distributivo locale. Il dibattito si è quindi sviluppato su una serie di altri temi, realizzando così una panoramica generale della situazione del comparto, inquadrato nella più ampia prospettiva nazionale ed internazionale.
A livello locale, le produzioni valtellinesi sono messe in difficoltà dalle produzioni provenienti da altri territori, il Trentino Alto Adige in particolare, faticando ad affermarsi all’interno della grande distribuzione organizzata, che assorbe circa il 60% della produzione.
In linea generale, in questi anni si è registrato un notevole aumento della quota di produzione valtellinese destinata all’estero (mercato nord africano, Medio ed Estremo Oriente, Paesi Arabi), raggiungendo il 30% del totale.
Lo scenario generale di mercato mostra d’altra parte, a livello nazionale, una marcata tendenza alla riduzione dei prezzi. Tale dinamica è stata di recente aggravata dagli effetti derivanti dall’embargo nei confronti della Russia.
Il comparto delle mele ha una potenzialità produttiva di circa 300.000 quintali su circa 900 ettari di frutteto, con una produzione lorda vendibile di poco inferiore a 8.500.000 euro.
Le news su WhatsApp e Telegram



Lascia un commento

*

Ultime notizie