Domenica 25 ottobre 2020

Le nuove regole per mascherine in auto, moto e mobilità dolce

Condividi

Il Dcpm del 7 ottobre è intervenuto sui comportamenti e il rispetto del distanziamento sociale a bordo di automobili, moto e mezzi di mobilità dolce come monopattini elettrici.
Le multe previste vanno da 400 a 1.000 € e la verifica può essere fatta attraverso documento di identità o dichiarazione anagrafica.
Può stare nell’abitacolo dell’auto senza mascherina solo chi fa parte del medesimo nucleo familiare e che condivide la stessa abitazione, o che sono coinquilini (conviventi).
Sono congiunti oltre che i coniugi, anche i partner conviventi, le coppie unite civilmente, ma anche chi ha una relazione derivante da uno stabile legame affettivo (fidanzati che vivono ancora nelle rispettive famiglie), oltre ai parenti fino al 6° grado e gli affini fino al 4° grado. Però solo i congiunti che sono anche conviventi possono viaggiare in auto senza limiti di mascherina e distanziamento sociale.
Scooter: il sellino non soddisfa le norme sul distanziamento quindi mascherina obbligatoria per tutti anche sotto al casco e possibilità di portare un passeggero solo se convivente.
Monopattini elettrici e bici: sempre con la mascherina e sempre da soli tranne i bambini trasportati nel seggiolino sulla bici da un genitore o un fratello.
Auto noleggio con conducente e taxi: nessuno sul sedile anteriore, dietro non più di due persone (sedute vicino al finestrino) e altre due nell’eventuale terza fila posteriore. Passeggeri e conducente con mascherina durante l’intero tragitto.
Auto private: nessun obbligo per persone conviventi, ma se una coppia di coniugi trasporta sul sedile posteriore i nipotini o una coppia di amici non conviventi, deve indossare la mascherina.

Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

Ultime notizie