Martedì 27 luglio 2021

Le previsioni del tempo per Pasqua in Valtellina

Condividi

Alpe VentinaLa presenza di una vasta struttura depressionaria sul centro Europa influenzerà le condizioni meteorologiche sulla nostra regione, determinando instabilità soprattutto durante la giornata di sabato. Oggi cielo sereno al mattino, con intensificazione della nuvolosità dal pomeriggio sino a cielo generalmente coperto in serata. Precipitazioni poco probabili, anche se non si esclude qualche isolato piovasco sui settori centrali e prealpi orientali. Temperature ancora elevate anche in quota, ma in flessione nella seconda parte della giornata. Il forte irraggiamento notturno determina il rigelo degli strati più superficiali del manto nevoso, favorendo la formazione di croste da rigelo portanti durante le prime ore della giornata, poi in progressivo indebolimento con l’aumento delle temperature. Sono pertanto ancora possibili singoli distacchi di valanghe di neve bagnata, sia provocati che spontanei, già dalla tarda mattinata. A quote elevate, su pendii estremi settentrionali, vecchi lastroni da vento possono essere staccati in generale con forte sovraccarico. PERICOLO VALANGHE: 1 DEBOLE su tutti i settori, in aumento in funzione al riscaldamento diurno.
Sabato cielo da molto nuvoloso a localmente coperto con deboli rovesci, più diffusi su Orobie e fascia orientale, poco probabili su Alpi Retiche. Limite delle nevicate posto a 2200-2400 m. Sono attesi mediamente dai 5 ai 10 cm in quota. Ampie schiarite dalla serata con venti fino a 40-60 km orari. Previsto minor irraggiamento notturno, ma l’abbassamento delle temperature manterrà generali condizioni di rigelo superficiale del manto nevoso. Gli esigui apporti di neve fresca non determineranno significative variazioni alla stabilità del manto nevoso; il rinforzo dei venti da Nord potrà dar luogo alla formazione di nuovi accumuli e lastroni, di ridotto spessore, che potranno cedere alla sollecitazione di un singolo escursionista. PERICOLO VALANGHE: 1 DEBOLE su tutti i settori, in possibile aumento in funzione all’entità delle precipitazioni.
Domenica cielo generalmente sereno, con permanenza di locali velature specialmente sui quadranti settentrionali. Possibili deboli precipitazioni residue, al primo mattino, sulle creste di confine retiche, poi assenti per tutta la giornata. Il ribasso termico garantirà un buon rigelo notturno del manto nevoso. La continua azione del vento in quota determinerà il trasporto dell’esigua neve fresca, determinando isolati accumuli in conche e avvallament nei pendii sottovento. Il problema principale sarà rappresentato quindi dai lastroni, che poggiando su strati deboli inglobati, potranno essere staccati, su pochi pendii ripidi, generalmente con forte sovraccarico. PERICOLO VALANGHE: 1 DEBOLE su tutti i settori.
Fonte: Arpa Lombardia

Ricevi le news su WhatsApp e Telegram

Lascia un commento

*

Ultime notizie