Lunedì 18 ottobre 2021

Livigno si prepara per La Sgambeda

Condividi

Mancano 38 giorni all’appuntamento con il grande sci di fondo made in Livigno, La Sgambeda. Si tratta del primo vero appuntamento con gli sci stretti, uno di quegli appuntamenti che contano perché apre le danze di tutto l’inverno.
In migliaia si trovano ai nastri di partenza, dissipati lungo la piana di Livigno, non importa se da amatori, agonisti o atleti di Coppa del Mondo, tutti sono lì a far scivolare gli sci sulla neve, sperando di avere azzeccato la sciolina giusta lungo il nastro bianco che si srotola tra le case del centro e poi tra le baite, in mezzo ai boschi di larici e cirmoli, solca i pascoli degli alpeggi ricoperti di neve, costeggia il torrente Spöl e ritorna in paese per tagliare il traguardo.
Si parte mercoledì 11 dicembre con La Sgambeda Short Race, gara individuale a tecnica libera su un percorso di 3 km, si prosegue venerdì 13 dicembre con La Sgambeda Classic, mezza maratona internazionale FIS su una distanza di 21 km, sabato 14 dicembre è la volta deLa MiniSgambeda dedicata ai piccoli fondisti che si sfidano su percorsi da 1 a 5 km e domenica 15 dicembre parte La Sgambeda, gara internazionale di gran fondo che si svolge su due diverse distanze: Marathon (42 km in tecnica libera) e percorso breve (22,5 km in tecnica libera).
A oggi sono 1000 gli iscritti, 400 alla Sgambeda Classic e 600 alla Marathon, tra cui le forti squadre nordiche Team Coop e Team United Bakeries. Una curiosità, alla Sgambeda si è iscritta anche Tometi Awa, atleta del Togo che parteciperà alle Olimpiadi Invernali di Sochi 2014.

Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

Lascia un commento

*

Ultime notizie