Sabato 18 settembre 2021

Lucia Stefanoni accende la Torch Run ai Mondiali Special Olympics

Condividi





NEWS LOCALI
Ancor prima delle Olimpiadi invernali del 2026, un altro appuntamento olimpico interesserà da vicino l’Alta Valle: stiamo parlando dei Giochi Mondiali Invernali di Special Olympics di Kazan 2022, dove fra i circa 2000 atleti di 100 nazioni ci sarà anche Lucia Stefanoni, originaria di Lecco ma ormai di casa in Valtellina. Lucia, infatti, è una tesserata US Bormiese, settore Special Sport, e appena riesce sale con la sua famiglia nella casa di Oga Valdisotto. Lo sport per cui gareggerà in Russia è lo sci alpino, ma Lucia pratica anche bici e nuoto e ama fare passeggiate ed escursioni. Insomma, appena riesce mette il naso fuori casa per esplorare il mondo, anche perché le piace molto viaggiare e l’occasione di andare a Kazan è stata una notizia fantastica per lei!
Proprio in virtù di questa convocazione ufficiale, la scorsa settimana in piazza del Kuerc Lucia ha tenuto fra le mani la torcia accesa che – nello spirito dei giochi Special Olympics – rappresenta la fiamma della speranza ed è metafora di pace e solidarietà. Prima del covid la Torch Run si svolgeva di corsa attraverso le nazioni partecipanti; oggi questo rituale è stato sostituito da un video in cui simbolicamente gli atleti si passano la fiaccola di mano in mano, il che nulla toglie all’efficacia del messaggio e al suo potente significato.
Così, nella storica piazza di Bormio il gruppo Special Sport di ragazzi, famiglie e atleti, ha accompagnato Lucia nella cerimonia della Torch Run e tutti insieme hanno testimoniato la loro forza nel sapersi mettere in gioco e la loro determinazione nell’affrontare le sfide. Oltre a Lucia, il comitato organizzatore di Special Olympics Italia ha segnalato anche i nominativi di Daniele Berbenni, Quinto Bormetti e Sara Della Valle quali riserve pronte alla partenza in caso di bisogno.
Lucia è stata molto brava ad eseguire le mosse giuste per il video della Torch Run, nonostante l’emozione; ecco le sue sensazioni: “Durante il passaggio della torcia diciamo che ero abbastanza tranquilla. Non capivo il significato, ma un po’ di agitazione ci può stare perché una notizia così è immensa (convocazione mondiale n.d.r.). Non ho mai partecipato a questi attesi mondiali e darò il mio meglio. Spero di farcela, ma so che ce la posso fare. Non vedo l’ora e spero di puntare in alto pensando a tutti e arrivare fino in fondo sarà un traguardo.”
Le altre news di oggi
Ricevi le news su WhatsApp




Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

Ultime notizie