Lunedì 06 luglio 2020

L’Unione Europea riapre le sue frontiere a 15 Paesi

Condividi

Dal 1° luglio l’Unione Europea riapre le sue frontiere esterne a 15 Paesi terzi, con previsto aggiornamento della lista ogni due settimane, nei quali la situazione legata al Covid-19 è considerata sicura. Si tratta di Algeria, Australia, Canada, Georgia, Giappone, Montenegro, Marocco, Nuova Zelanda, Rwanda, Serbia, Corea del Sud, Thailandia, Tunisia, Uruguay e Cina. Fuori dall’elenco Stati Uniti, Brasile, Russia, India, Turchia e Israele.
Il Regno Unito non è stato interessato da queste restrizioni decise dall’Unione Europea nello scorso mese di marzo.
Si tratta comunque di un’indicazione orientativa e non vincolante giuridicamente. La competenza resta in mano ai singoli Stati.

Sostieni Valtellina Turismo Mobile
Pubblicità su Valtellinamobile.it
Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

Ultime notizie