Lunedì 18 ottobre 2021

Madesimo: partita la caccia alla maglia tricolore Superenduro MTB

Condividi

Il Superenduro Powered By SRAM è a Madesimo, la prima gara in alta montagna della stagione. Una gara fondamentale, che assegnerà il titolo di Campione Italiano e che darà una svolta alla classifica del circuito, giunto al giro di boa della stagione 2013.
Se da un lato gli italiani sono concentrati sulla lotta per la conquista della maglia tricolore, i molti atleti stranieri presenti proveranno in tutti i modi a salire sul gradino più alto del podio ed a guadagnare punti nella classifica del circuito. Tra i favoriti l’inglese Tobias Pantling e lo sloveno Peter Mlinar, ma gli occhi saranno puntati anche sul neozelandese Cameron Cole, al debutto nel Superenduro. Nessuno vuole mancare all’appuntamento più importante della stagione, assegnato quest’anno ad una località che ha creduto nello sviluppo della mountain bike e che vede premiati gli sforzi organizzativi dopo la positiva prima edizione del 2012.
Tutti i rider sono entusiasti dopo questa giornata di prove, letteralmente stregati dai percorsi di Madesimo. Le discese hanno messo d’accordo tutti e, a detta dei big del circuito, sono un ottimo terreno neutrale per assegnare la maglia tricolore.
La gara si aprirà sabato con il prologo cittadino, che arriverà nel cuore di Madesimo e che mostrerà i valori in campo dei top rider. La domenica invece al via quattro prove speciali, che richiedono un mix di doti di guida e prestazioni fisiche. Per questo è difficilissimo fare un pronostico prima della gara. Chiare le parole dell’attuale leader di classifica Manuel Ducci: “Qui i distacchi sulle speciali saranno minimi, con questo equilibrio è impossibile dire chi è favorito. La maglia tricolore sarebbe il coronamento di un sogno per il lavoro svolto in questi anni e che oggi ci ha portato a questo livello”.
Gli avversari non staranno certo a guardare, di seguito alcune dichiarazioni dei protagonisti.
Il CampioneItaliano in carica Davide sottocornola, determinatissimo a difendere il titolo dichiara: “Mantenere la maglia tricolore sarebbe un grande orgoglio personale ed un premio per tutti gli sforzi fatti”.
Anche Andrea Bruno, campione 2011, è tra i pretendenti: “Vincere per la seconda volta il Campionato Italiano sarebbe il massimo, perché questo a malincuore, ma probabilmente è il mio ultimo anno da agonista”.
Non si da per vinto invece Francesco Fregona, che sta attraversando una stagione difficile per un paio di infortuni: “Se vincessi sarebbe una bella iniezione di fiducia per il prossimo anno, questa stagione è stata sfortunata finora e vorrei dare una bella svolta”.
Alex Lupato è ancora alla ricerca della prima vittoria in una tappa Pro e proverà ad ottenerla proprio qui a Madesimo: “La maglia tricolore rappresenta il sogno di tutti, qui siamo in tanti pretendenti e non è facile capire chi è il favorito a Madesimo”.
Vittorio Gambirasio una maglia tricolore l’ha già vestita nel 2011, ma vorrebbe indossare per la prima volta quella di campione assoluto: “Ho fatto tanti sacrifici quest’anno e voglio vincere la maglia. Quando la guardo nell’armadio so che non posso indossarla perché adesso è di Davide, ce la metterò tutta per riaverla!”

Sostieni Valtellina Turismo Mobile
Pubblicità su Valtellinamobile.it
Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

Lascia un commento

*

Ultime notizie