Lunedì 02 agosto 2021

Meno di 10 giorni al Mondiale FIS Freestyle Ski in Valmalenco

Condividi

A meno di dieci giorni dall’apertura del Mondiale FIS Freestyle Ski 2019 il comitato organizzatore della Valmalenco ha avviato i motori e sta preparando l’accoglienza della carovana FIS, che da più di dieci anni ha dimostrato di apprezzare l’ospitalità della valle.
Mancano ancora le ultime iscrizioni, ma ad oggi l’ufficio gare registra ben 19 rappresentative nazionali accreditate.
ad aprire il lungo programma di gare Saranno le evoluzioni dei freeskiers impegnati nelle finali di Coppa Europa Aerials FIS Freestyle Ski, con il doppio appuntamento del 31 marzo e primo aprile. Subito dopo il Consorzio Turistico Sondrio e Valmalenco inizierà le operazioni di accoglienza e accreditamento dei partecipanti al Mondiale Junior FIS Freestyle Ski, che entreranno in scena dal 2 aprile.
Per quanto riguarda le prove più acrobatiche come gli Aerials, non mancheranno i dominatori delle ultime Olimpiadi: le nazionali russa, cinese e del Kazakistan hanno infatti confermato la presenza.
Saranno 16 invece i paesi che prenderanno parte alle gare di Moguls e Dual Moguls, che si svolgeranno sulla pista del “Dosso”. Divisa in 4 linee, lunga 206 metri, con 160 gobbe, 2 salti e una pendenza di 30 gradi è la più ripida del circuito mondiale. Pista che, inoltre, è al momento l’unica presente in Valtellina ad avere le caratteristiche tecniche per poter ospitare una gara olimpica.
Anche a fine marzo la ski area dell’Alpe Palù a Chiesa Valmalenco vanta condizioni di massima godibilità che consentiranno di preparare al meglio le infrastrutture necessarie. Dal trampolino per gli Aerials al tracciato tecnico per le gobbe Moguls, gli uomini delle Funivie al Bernina e gli shaper avranno a disposizione, come sempre, tanta neve di qualità.

News su WhatsApp e Telegram
Viabilità
Eventi
Meteo
Webcam
Pubblicità

Lascia un commento

*

Ultime notizie