Venerdì 30 luglio 2021

Meteo in miglioramento nel weekend e temperature in aumento

Condividi

Il vasto campo di bassa pressione collocato sul centro Europa è responsabile dell’instabilità meteorologica che ancora per oggi interesserà la nostra regione. Sabato sarà una giornata di transizione, mentre da domenica tempo stabile e soleggiato con temperature in rialzo. Oggi cielo generalmente nuvoloso, fatto salvo locali e isolate schiarite. Le precipitazioni, da deboli a moderate, saranno intermittenti e possibili nel corso di tutta la giornata. Nuovi deboli apporti nevosi in quota, oltre i 2200 m. La neve recente, dai 30 ai 50 cm, ha ricoperto un manto nevoso estremamente ridotto in termini di spessore e con deboli legami interni. Si segnalano lastroni soffici di piccole e medie dimensioni, localizzati soprattutto nei pendii sottovento a qualsiasi esposizione, i quali potranno essere staccati con debole sovraccarico. Attività valanghiva spontanea possibile sui versanti più ripidi.
Per sabato si prevede cielo generalmente sereno, con addensamenti più consistenti sui quadranti settentrionali in corrispondenza delle creste di confine Retiche. Durante le ore centrali della giornata permarrà la possibilità di isolati rovesci sparsi, di debole intensità. Le temperature saranno in progressivo e costante aumento, con lo zero termico che andrà a lambire i 3200 m di quota. L’attività di ablazione delle ultime settimane è stata rallentata dai nuovi apporti nevosi, i quali risulteranno irregolarmente distribuiti con gli spessori maggiori in corrispondenza di conche e avvallamenti nei pendii sottovento. Saranno possibili scaricamenti e valanghe di lastroni soffici dai versanti più ripidi non ancora scaricati.
Domenica tempo stabile e soleggiato, con formazione di qualche addensamento sulle creste di confine Retiche e Adamello specialmente durante le ore centrali della giornata. Il buon irraggiamento notturno favorirà la formazione di croste da fusione e rigelo, le quali andranno progressivamente indebolendosi durante la giornata per il progressivo aumento delle temperature. Il rialzo termico determinerà l’umidificazione della neve recente, favorendone il suo progressivo assestamento e consolidamento. Permarrà la possibilità di isolati scaricamenti di neve bagnata dai versanti più ripidi meridionali.
Fonte: Arpa Lombardia

Ricevi le news su WhatsApp e Telegram

Lascia un commento

*

Ultime notizie