Lunedì 20 settembre 2021

Nel fatato mondo dell’Homo Selvadego in Val Fabiolo

Condividi

In Val Fabiolo, a 900 metri di quota, il Fausto battezza le zucche, occorre lo sgabello per cogliere gli zucchini, a ottobre insalate e pomodori sono al max del gusto, si falcia a mano la riva per garantire un buon inverno a caprioli e cervi, si respira un mondo perduto.
Marino Amonini

Lascia un commento

*

Ultime notizie