Martedì 22 giugno 2021

Non toccate i piccoli di capriolo

Condividi





Ricordiamo che i piccoli di capriolo nascono tra metà aprile e inizio giugno. Nelle prime tre settimane di vita non seguono la madre e rimangono nascosti nel bosco o nei prati, in prossimità del luogo in cui sono stati partoriti, in attesa che la madre torni ad allattarli.
E’ proprio in questo periodo così delicato che può capitare di incontrarli, le loro uniche difese dai predatori sono il mimetismo, l’assenza di odore e l’immobilità.
Bisogna tenere sempre presente che la madre è nei dintorni e non tornerà finché sente la presenza dell’uomo, quindi, oltre a non essere raccolti, non devono essere nemmeno toccati poiché la madre, sentendo sul piccolo il nostro odore, potrebbe abbandonarlo.
Quando li si incontra è normale vederli immobili perchè non hanno istinto di fuga, ma non vanno comunque toccati.
Nel caso vediate animali che vi sembrano feriti o in difficoltà (presenza di ferite, parassiti esterni, animali che si lamentano) prima di toccarli contattate le autorità competenti.
Non improvvisatevi soccorritori, ricordate che dare il latte sbagliato ad un piccolo può essere letale.
Cucciola di capriolo soccorsa vicino alle scuole di Valfurva
Carabinieri Forestali soccorrono un cervo stremato nella Valle dei Forni
Abbattuto un cervo ferito dopo essere stato inseguito da un cane
Gli animali selvatici faticano ad alimentarsi a causa della tanta neve

Le altre news di oggi
Ricevi le news su WhatsApp




Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

Lascia un commento

*

Ultime notizie