Sabato 06 marzo 2021

Ultime news Covid: vietato recarsi nelle seconde case in Lombardia

Condividi





Notizie Covid Valtellina

6 MARZO. L’ordinanza del 4 marzo di Regione Lombardia, valida fino al 14 marzo, prevede il divieto di utilizzare le aree giochi all’interno dei parchi e quello di recarsi nelle seconde case.
COVID DATI LOMBARDIA
Dove chiedere chiarimenti sulle norme Covid




5 MARZO. La Lombardia secondo la valutazione settimanale della Cabina di Regia di Istituto Superiore di Sanità e Ministero della salute, dedicata al monitoraggio del rischio sanitario, ha parametri da zona arancione. Considerato l’aumento della trasmissione del virus, determinato dalla variante inglese, l’organismo ministeriale ha però raccomandato alle regioni come la Lombardia, dove l’incidenza settimanale superi la soglia di 250 casi per 100.000 abitanti, di adottare il massimo livello di mitigazione.
Il nuovo DPCM sopprime la precedente disposizione che obbligava le enoteche a non poter vendere (in asporto) al dettaglio dopo le ore 18. Dal 6 marzo potranno farlo fino alle 22.




4 MARZO. Tutta la Lombardia passa in arancione rafforzato a partire da venerdì 5 e fino a domenica 14 marzo. Da domani, dunque, chiudono tutte le scuole a eccezione degli asili nido. Lo prevede un’ordinanza di Regione Lombardia che fa cessare gli effetti delle ordinanze precedentemente emanate in relazione al posizionamento di una serie di territori in fascia arancione rafforzata che si considerano superate dal provvedimento approvato oggi.
Dal 5 marzo 2021 e fino al 14 marzo 2021, in relazione all’intero territorio della Regione Lombardia, con eventuale proroga sulla base dell’evoluzione del contesto epidemiologico, sono adottate le seguenti misure:
1. sospensione della didattica in presenza nelle istituzioni scolastiche primarie e secondarie di primo grado e secondo grado, nelle istituzioni formative professionali secondarie di secondo grado (IeFP), negli Istituti tecnici superiori (ITS) e nei percorsi di Istruzione e Formazione Tecnica Superiore (IFTS) nonché sospensione delle attività delle scuole dell’infanzia;
2. in tutte le scuole ed istituzioni di cui al punto 2:
• le attività di laboratorio sono garantite;
• resta salva la possibilità di svolgere attività in presenza in ragione di mantenere una relazione educativa che realizzi l’effettiva inclusione scolastica degli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali, secondo quanto previsto dal decreto del Ministro dell’Istruzione n. 89 del 7 agosto 2020 e dall’ordinanza del Ministro dell’Istruzione 134 del 9 ottobre 2020, garantendo comunque il collegamento on line con gli alunni della classe che sono in didattica a distanza;
3. sospensione della frequenza delle attività formative e curriculari delle università e delle istituzioni di alta formazione artistica musicale e coreutica aventi sedi sul territorio della Regione Lombardia, fermo in ogni caso il proseguimento di tali attività a distanza;
4. lavoro agile per le pubbliche amministrazioni aventi sedi o uffici sul territorio della Regione Lombardia;
5. non è consentito recarsi presso le proprie abitazioni diverse da quella principale (c.d. seconde case), ubicate nel territorio della Regione fatti salvi gli spostamenti motivati da comprovate e gravi situazioni di necessità;
6. non è consentito a coloro che non risiedono nel territorio della Regione recarsi presso le proprie abitazioni diverse da quella principale (c.d. seconde case) ubicate nel territorio della Regione, fatti salvi gli spostamenti motivati da comprovate e gravi situazioni di necessità;
7. non sono consentiti gli spostamenti verso le abitazioni private abitate ubicate nel territorio della Regione, fatti salvi gli spostamenti motivati da comprovate e gravi situazioni di necessità;
8. l’accesso alle attività commerciali al dettaglio, al fine di limitare al massimo la concentrazione di persone, è consentito ad un solo componente per nucleo familiare, fatta eccezione per la necessità di recare con sé minori, disabili o anziani;
9. non è consentito l’utilizzo delle aree attrezzate per gioco e sport (a mero titolo esemplificativo, aree attrezzate con scivoli ed altalene, campi di basket, aree skate…) all’interno di parchi, ville e giardini pubblici, fatta salva la possibilità di fruizione da parte di soggetti con disabilità;
10. è fatto obbligo di indossare mascherine chirurgiche o presidi analoghi di protezione delle vie respiratorie sui mezzi di trasporto pubblici circolanti nel territorio della regione.




Notizie Covid Valtellina
3 MARZO. L’8 marzo inizierà la campagna vaccinale riservata al personale scolastico della Lombardia. Entro 48 ore sarà attivo il portale per le iscrizioni alla campagna vaccinale regione.lombardia.it/wps/portal/istituzionale/HP/vaccinazionicovid. Gli interessati riceveranno in seguito l’SMS che indicherà luogo, data e ora in cui sarà somministrato il vaccino. I tempi per il completamento di questa operazione dovrebbero essere di 5 settimane.




Notizie Covid Valtellina
2 MARZO. Il DPCM sarà in vigore dal 6 marzo al 6 aprile 2021 e conferma, fino al 27 marzo, il divieto già in vigore di spostarsi tra regioni o province autonome diverse, con l’eccezione degli spostamenti dovuti a motivi di lavoro, salute o necessità.
ZONE BIANCHE
Nelle zone bianche, si prevede la cessazione delle misure restrittive previste per la zona gialla, pur continuando ad applicarsi le misure anti-contagio generali (come, per esempio, l’obbligo di indossare la mascherina e quello di mantenere le distanze interpersonali) e i protocolli di settore. Restano sospesi gli eventi che comportano assembramenti (fiere, congressi, discoteche e pubblico negli stadi).
SCUOLA
Zone rosse: dal 6 marzo, si prevede nelle zone rosse la sospensione dell’attività in presenza delle scuole di ogni ordine e grado, comprese le scuole dell’infanzia ed elementari. Resta garantita la possibilità di svolgere attività in presenza per gli alunni con disabilità e con bisogni educativi speciali.
Zone arancioni e gialle: i Presidenti delle regioni potranno disporre la sospensione dell’attività scolastica:
1. nelle aree in cui abbiano adottato misure più stringenti per via della gravità delle varianti;
2. nelle zone in cui vi siano più di 250 contagi ogni 100mila abitanti nell’arco di 7 giorni;
3. nel caso di una eccezionale situazione di peggioramento del quadro epidemiologico.
MUSEI, TEATRI, CINEMA E IMPIANTI SPORTIVI
Nelle zone gialle si conferma la possibilità per i musei di aprire nei giorni infrasettimanali, garantendo un afflusso controllato. Dal 27 marzo, sempre nelle zone gialle, è prevista l’apertura anche il sabato e nei giorni festivi.
Dal 27 marzo, nelle zone gialle si prevede la possibilità di riaprire teatri e cinema, con posti a sedere preassegnati, nel rispetto delle norme di distanziamento. Restano chiusi palestre, piscine e impianti sciistici.
ATTIVITÀ COMMERCIALI
In tutte le zone è stato eliminato il divieto di asporto dopo le ore 18 per gli esercizi di commercio al dettaglio di bevande da non consumarsi sul posto.
SERVIZI ALLA PERSONA
Nelle zone rosse, saranno chiusi i servizi alla persona come parrucchieri, barbieri e centri estetici.




Notizie Covid Valtellina
8 FEBBRAIO. In vigore nuove regole per varcare il confine svizzero. Esenzioni dalle nuove norme sono previste per i lavoratori frontalieri e per chi proviene da una regione che confina con la Svizzera o chi entra nel paese in auto per ragioni di transito.
Quando è ammessa l’entrata in Svizzera? Chi possiede il passaporto svizzero o un permesso di dimora valido può entrare in Svizzera in provenienza da qualsiasi Paese. Tutte le altre persone possono essere soggette a restrizioni.
Domanda 1 State entrando in Svizzera in provenienza da un Paese confinante? A) SI. Potete viaggiare senza adottare particolari precauzioni a meno che viaggiate in aereo per cui dovete procedere al punto III) della legenda B) NO
Domanda 2B Avete soggiornato negli ultimi 10 giorni prima dell’entrata in Svizzera in un luogo che figura nell’elenco UFSP dei Paesi a rischio (bag.admin.ch/paesi-rischio)? C) SI Necessari adempimenti I) II) III) D) NO
Domanda 3D Come viaggiate? Se viaggiate in aereo I) e II) Se viaggiate in treno, autobus, battello I) Con altro mezzo (auto, moto, bicicletta) Potete viaggiare senza adottare particolari precauzioni
LEGENDA ADEMPIMENTI I) Prima dell’entrata in Svizzera, compilare il modulo di entrata (swissplf.admin.ch) II) Presentare il risultato negativo del test (test PCR eseguito nelle ultime 72h) In caso di voli, presentarlo al momento dell’imbarco III) Quarantena in Svizzera dopo l’entrata




Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

Ultime notizie