Martedì 26 ottobre 2021

Numerosi interventi del Soccorso Alpino nel weekend

Condividi

La VII Delegazione Valtellina – Valchiavenna del Cnsas è stata impegnata oggi in diversi interventi, avvenuti in provincia di Sondrio. In Valmalenco allertamento per un malore al rifugio Porro, sul posto l’elisoccorso; verso le 11:00 una donna di 45 anni è caduta sul sentiero nei pressi del rifugio Cristina. Due interventi anche in Valmasino: alle 11:30 circa per un uomo di 59 anni in difficoltà sul sentiero, sulla sinistra orografica della Val di Mello. Le squadre lo hanno raggiunto, imbarellato e portato per circa 200 metri fino all’ambulanza. Sul posto anche i Vigili del fuoco. Poco dopo mezzogiorno, in Val Codera, al Trecciolino, è intervenuto l’elisoccorso di Sondrio per un ciclista di 52 anni, tre tecnici erano pronti in base a supporto. A Madesimo, alle 15:30 circa, soccorso un ragazzo di 21 anni che si è infortunato sulla pista di downhill che scende verso la valle del Groppera fino a Madesimo; è caduto e si è fatto male a una spalla, non riusciva a proseguire. Cinque tecnici della stazione di Madesimo e il Sagf – Soccorso alpino Guardia di finanza lo hanno raggiunto, immobilizzato, imbarellato e portato fino alla carrozzabile, dove c’era l’ambulanza. Intorno alle 16:00, chiamata per un ragazzo e una ragazza bergamaschi di 21 e 25 anni, nella zona del rifugio Allievi – Punta Spigolo Gervasutti, a circa 2900 metri di quota. Erano in parete in difficoltà e non riuscivano a scendere. Sul posto l’elisoccorso da Como e le squadre del Soccorso alpino; una volta individuati, li hanno raggiunti e recuperati con il verricello. L’intervento è finito verso le 18:30. Altri interventi per la stazione di Morbegno: uno stamattina per una donna di 86 anni che ha avuto un malore in baita, nel comune di Rasura; l’hanno raggiunta, imbarellata e portata all’ambulanza. Nel pomeriggio, alle 16:00, allertamento per una donna che si è fratturata una caviglia nella zona del Lago Rotondo, comune di Gerola Alta, a quota 2400. Le squadre sono salite con la funivia dell’Enel, poi la donna è stata recuperata dall’elisoccorso di Bergamo; nel frattempo, allertamento per una signora caduta in una baita, nel comune di Cosio Valtellino; i tecnici del Cnsas sono arrivati sul posto con i Vigili del fuoco e la Croce Rossa. L’hanno imbarellata e portata all’ambulanza. Allarme rientrato dopo un allertamento in serata per il mancato rientro di un escursionista in Val Gerola, incontrato sul sentiero del ritorno.

Due interventi oggi per la Stazione di Valmalenco della VII Delegazione Valtellina – Valchiavenna del Cnsas. Il primo in mattinata per soccorrere una donna di 90 anni, caduta mentre saliva lungo il sentiero che porta all’Alpe Pirlo. È scivolata e ha battuto la testa. Dopo la richiesta d’intervento, la Centrale ha allertato il Soccorso alpino. I tecnici l’hanno localizzata, raggiunta, messa in sicurezza e portata all’ambulanza. Altri intervento nel tardo pomeriggio: due persone che scendevano dal rifugio Bignami si sono ritrovate in un punto molto ripido da cui non riuscivano più a muoversi; hanno deciso di chiedere aiuto, anche se erano illesi. Le squadre del Soccorso alpino li hanno raggiunti e messi in sicurezza. Sono stati infine recuperati con il verricello dall’elicottero dei Vigili del fuoco.

Fonte: CNSAS Lombardo

Sostieni Valtellina Turismo Mobile
Pubblicità su Valtellinamobile.it
Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

Ultime notizie