Sabato 27 novembre 2021

Nuova skyrace in Valle Spluga destinata a lasciare il segno

Condividi

pizzo stella skyrace Iscrizioni aperte per la nuova spettacolare skyrace proposta dall’Associazione Amici di Fraciscio, una kermesse di corsa in montagna d’alta quota che sposa appieno la mission di un sodalizio nato nei primi anni ‘70 con la finalità di valorizzare la frazione di Campodolcino, patria di San Luigi Guanella.
La data da segnarsi in agenda è domenica 12 luglio. Quella mattina fatevi trovare pronti, motivati e allenati per la prima edizione della “Pizzo Stella Skyrace”; una competizione che regalerà panorami mozzafiato, disegnati intorno ad una delle cime più significative delle Alpi Retiche: il Pizzo Stella (3163 mt).
Obiettivi ambiziosi
La corsa toccherà tre diversi comuni della Valchiavenna: Campodolcino, San Giacomo Filippo e Piuro, il percorso unico nel suo genere per bellezza e varietà dei paesaggi incontrati, ha uno sviluppo di circa 35 km e un dislivello totale di salita di circa D+2650 metri. Il tracciato si sviluppa sui più importanti scenari della Valle Spluga toccando le più significative mete del turismo locale.
Considerata l’unicità del territorio interessato e la predisposizione turistica della Valchiavenna, l’obiettivo dichiarato è far entrare la manifestazione nel giro di qualche edizione, nei più importanti circuiti delle gare di montagna.
Montagne ricche di storia e leggende
Le innumerevoli storie e leggende di soldati romani, principesse e spiriti maligni (“malspirit”) che si dipanano lungo il tracciato della Pizzo Stella Skyrace raccontano di montagna, di ghiacciai, di terre ardue e incontaminate. Gualdera, Bondeno, Avero, Pian del Nido, Angeloga, Motta sono alcune delle località che il percorso tocca e fa sue: ognuna con una vita vissuta di animali, uomini e tradizioni che hanno voluto rendere viva e “addomesticare” una terra aspra ma ricca di risorse. Tutto invoglia a soffermarsi e a godere della natura nella val di Giust: i laghi alpini come il lago Nero, il lago Camini, l’Angeloga, le riserve naturali come il lago di Mottala, zona umida di rara bellezza dove si riproducono diversi anfibi tra i quali la rana temporaria e il tritone alpino, per finire col grande lago artificiale della Val di Lei. E non è tutto, il percorso dello Pizzo Stella Skyrace raggiunge i 2863 metri del Pizzo Sommavalle spalla del Pizzo Stella e tocca in un susseguirsi di panorami mozzafiato. Sarà quindi una fantastica cavalcata in diversi mondi che raccontano di una bellezza incomparabile e incontaminata e che vi chiederanno di essere rivissuti e conosciuti.
Fonte: Maurizio Torri

Ricevi le news di Valtellina Turismo Mobile su WhatsApp

Lascia un commento

*

Ultime notizie