Sabato 25 settembre 2021

Le norme a Sondrio per i conduttori di cani su aree pubbliche

Condividi





Ordinanza n. 204 26 agosto 2019 – Comune di Sondrio. È fatto obbligo ai proprietari, detentori e conduttori di cani, condotti su suolo pubblico e debitamente trattenuti con guinzaglio secondo le previsioni di cui all’art. 46 del regolamento di Polizia Urbana, di adottare ogni possibile condotta, compatibile con la tutela del benessere degli animali, al fine di impedire agli stessi di lordare con le proprie minzioni le superfici esterne di immobili pubblici e privati, i portoni e gli accessi, le vetrine di esercizi commerciali e di attività produttive in genere, gli elementi dell’arredo urbano, i pali di sostegno di strutture pubbliche e private ed altresì ogni bene che si trovi esposto per necessità o consuetudine alla pubblica fede. Nei casi in cui non risulti possibile ai conduttori impedire la minzione del cane, è fatto obbligo ai medesimi di provvedere alla contestuale immediata pulizia del bene pubblico o privato lordato mediante detersione con acqua.
È fatto divieto ai proprietari, detentori e conduttori di cani di introdurre i propri animali nelle seguenti aree pubbliche: giardini di Villa Quadrio, Parco delle Rimembranze, aree verdi di Piazza Campello, giardini Sassi e giardinetto di via Caimi/Ragazzi del ‘99.
Le news su WhatsApp e Telegram



Lascia un commento

*

Ultime notizie