Domenica 24 ottobre 2021

Minerali di prestigio al Museo Grazioli di Sondrio

Condividi

Il Comune di Sondrio in collaborazione con l’Istituto Valtellinese di Mineralogia “Fulvio Grazioli” ha inserito due nuove vetrine nel Museo Grazioli di Palazzo Martinengo, destinate all’esposizione di minerali di particolare prestigio e di altri rinvenuti in occasione delle ricerche effettuate nel corso dell’anno. Si tratta di campioni di particolare rarità e bellezza con cristalli di notevole trasparenza e valore, alcuni anche tagliabili a gemme. Con l’apporto di questi aggiornamenti, che saranno rinnovati di tempo in tempo, gli organizzatori intendono tenere vivo l’interesse per il Museo, che espone minerali rari, belli e in taluni casi unici rinvenuti in Valmalenco e nell’intera Provincia. Una visita è importante per le scuole, soprattutto per quelle con indirizzo scientifico. Vengono anche organizzate dall’Istituto per le scolaresche esplorazioni e ricerche nelle aree mineralogiche più interessanti, con successivi incontri nella propria sede, dotata di particolari strumentazioni, per il giudizio e l’illustrazione del materiale raccolto. Per le sue caratteristiche geologiche, la provincia di Sondrio è visitata da studiosi di tutto il mondo. Basti pensare che in provincia sono presenti oltre 470 specie di minerali contro 4000 circa rinvenute nel mondo.
La presenza di tanti minerali belli e rari non crea soltanto interesse culturale ma dà, di riflesso, un notevole apporto turistico, perché sono molti i mineralisti e gli appassionati che visitano regolarmente la Valmalenco e altre località della provincia per studi e ricerche. L’area Sondrio Valmalenco offre un pacchetto unico e completo: la visita al Museo Grazioli di Sondrio, al parco Geologico di Chiareggio, al Museo Minerario della Bagnada, alla Collezione mineralogica di Pietro Sigismund a Chiesa Valmalenco e al Museo dei Minerali della Valmalenco di Lanzada. 

Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

Lascia un commento

*

Ultime notizie