Sabato 15 agosto 2020

Nuovo impianto semaforico sotto la frana del Ruinon

Condividi

A giorni sarà attivo il nuovo impianto semaforico lungo la strada provinciale 29 in Valfurva sotto la frana del Ruinon. Il sistema è simile a quello già presente in Val Pola da anni, ma è decisamente più all’avanguardia. Il nuovo semaforo è comandato da una centralina che riceve segnali da un moderno ed ingegnoso radar per monitorare i dissesti (esistono pochi esemplari al mondo) ed alcune telecamere con visione notturna. Quando questi sistemi rilevano movimenti e/o crolli di massi scatta il rosso con obbligo di fermarsi entro la linea di stop. Nel momento in cui il pericolo cessa il semaforo torna verde. Ad ora non si può più fare nulla sul Ruinon, i valli sono stati completati lo scorso anno e sono terminati i lavori sulle condotte per eliminare le acque del Confinale, togliendo così il 100% dell’acqua che si infiltrava nel corpo frana, mancano solo un paio di desabbiatori a monte e tutto sarà concluso. Con questo semaforo dovremo convivere nel frattempo che i lavori di scavo della nuova galleria di bypass della frana verrà realizzata, probabilmente passeranno alcuni anni, insieme al tanto atteso bypass del torrente Frodolfo che metterà al riparo il fondovalle da eventuali effetti “Val Pola” in caso di crollo parziale o totale che ostruisca il fiume. La cosa positiva è che con questo sistema la strada non verrà più chiusa “manualmente” (in teoria), ma sarà sempre il radar a decidere.
Marco Trezzi

Sostieni Valtellina Turismo Mobile
Pubblicità su Valtellinamobile.it
Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

Ultime notizie