Venerdì 18 giugno 2021

Parlano francese e finlandese le gobbe della Valmalenco

Condividi

La Coppa Europa FIS Freestyle Ski “Moguls” approda sulle ‘gobbe’ mondiali della Valmalenco, in una condizione ottimale per preparazione e clima, in attesa delle nevicate previste per le prossime ore.
Sulla pista del “Dosso” si è disputata la prima delle due prove previste in questi due giorni, 3 e 4 febbraio, in cui 50 atleti da 10 Nazioni si contendono punti valevoli per il trofeo continentale FIS di specialità.
Evidente la crescita nel numero di iscritti provenienti dai Nord Europa e dalla Francia, cui sono corrisposti risultati sul campo. Si piazzano infatti sul gradino più alto del podio due atleti provenienti da Oltralpe e dalla Finlandia: il finlandese Topi Kanninen e la francese Camille Cabrol si impongono con buon margine nelle rispettive classifiche.
I risultati di giornata si completano con Aurora Amundsen (NOR) e Ellie Koyander (GBR) rispettivamente seconda e terza Ladies, e, in campo maschile, Vitaly Sergeev (RUS – secondo) e Tim Grasemann (GER – Terzo).
Nella stagione in cui la FISI ha deciso di disinvestire sulla specialità e chiudere il settore della specialità Moguls Freestyle Ski tricolore, l’unico italiano iscritto è Luca Ferioli. Il giovane portacolori del Freestyle Club Livigno, classe 1996, a dispetto delle premesse coglie oggi il ‘doppio’ miglior risultato della sua carriera. Dapprima si qualifica per disputare per la prima volta la fase finale tra i migliori 16, strappando il sedicesimo e ultimo posto a disposizione; risultato che riesce a migliorare facendo segnare il nono posto di giornata, quale miglior piazzamento personale ad oggi mai registrato. Sarà quindi un osservato speciale per la gara di domani, 4 dicembre, e, forse, per una riflessione della FISI sui progetti futuri in campo Freestyle Ski.
L’appuntamento con le spettacolari e coreografiche discese dalle ‘gobbe’ della Valmalenco si rinnova per domani, mercoledì 4 febbraio, quando alle ore 10.00 si apriranno i cancelletti per la seconda prova di “Moguls” valevole per la FIS Freestyle Ski Europa Cup.
Secondo le previsioni meteo, l’ambientazione potrebbe essere decisamente nordica, viste le precipitazioni nevose attese; gli amanti della specialità avranno così uno scenario suggestivo nell’arena naturale della Ski Area Chiesa Valmalenco – Alpe Palù, la cui conformazione assicura una visibilità assoluta delle prove in ogni loro fase e nella pienezza della loro spettacolarità.
Fonte: Consorzio Turistico Sondrio e Valmalenco

Lascia un commento

*

Ultime notizie