Venerdì 17 settembre 2021

Ponte in Valtellina, multa per chi non raccoglie le deiezioni dei cani

Condividi





Considerata la necessità di richiamare la pubblica attenzione sul doveroso rispetto di alcune regole di condotta civile volte a tutelare l’ambiente ed a garantire la pacifica convivenza tra cittadini ed i cani detenuti da parte di questi.
Preso atto delle reiterate segnalazioni e lamentele pervenute in materia di abbandono di deiezioni solide dei cani su suolo pubblico (strade, marciapiedi, pista ciclabile, zone verdi sia di proprietà privata che pubblica, parchi giochi) con conseguenti rischi per la salute dei cittadini, con particolare riferimento alle fasce più esposte, quali i bambini e gli anziani.
Rilevata la necessità di garantire il mantenimento dell’igiene del suolo pubblico e il decoro dell’ambiente urbano.
Dato atto che effettivamente esiste un disagio dei cittadini determinato dalla noncuranza con la quale sovente le deiezioni dei cani vengono lasciate dai loro detentori sul suolo ovunque si trovino, e della sempre maggiore presenza di cani nei luoghi pubblici, che, se non accompagnata ad un comportamento civile e responsabile dei loro conduttori, pregiudica la vivibilità delle aree stesse.
Rammenta a tutti i possessori di cani che la raccolta delle deiezioni solide non è facoltativa, ma obbligatoria ed è prevista dall’art. 19 del regolamento comunale di polizia urbana del comune di Ponte in Valtellina.
Chiunque viola le disposizioni del predetto articolo è soggetto alla sanzione amministrativa del pagamento di una somma pari € 50.
Le news su WhatsApp e Telegram



Ultime notizie