Mercoledì 20 ottobre 2021

I prati del San Michele, luogo privilegiato di Tirano

Condividi

A Tirano non si può fare un grazioso e funzionale centro di turismo quando non v’è un bel parco. A Tirano esiste un luogo privilegiato ancora intatto dove non si dovrebbero costruire case e strade. Il turismo si difende anche con la difesa del paesaggio e la cura della città.
Ezio Maifrè

I prati del S. Michele

Una distesa di prati tra le case di Tirano,
tutta verde sotto un cielo di corallo,
con una chiesa che spande
in valle la sua voce argentina.
Com’è bella questa distesa di prati
in mezzo a tanto fracasso,
dove cantano gli uccelli e i grilli,
fuori dalla porta di casa.
Sei gioiello verde di Tirano,
e, mentre ti guardo,
mi piange il cuore quando penso alle case ,
che, come la bocca di un serpente,
ti ingoierà pian piano
con i nidi degli uccelli e il canto dei grilli.

e.m.
Tirano,10.07.2014
( a futura memoria)

I pràa del San Michél

‘Na distésa de pràa ‘n mèz a li cà de Tiràn,
tüta vèrda, sùta ‘n ciel de curàl,
e cun ‘na gésa che la spand ‘n val
la sua ùs argentìna.
Cùma l’è bèla chèsta distésa
de pràa ‘n mèz al bacanéri,
‘ndùa ‘l canta amò i urscèi e i grìi
pròpi fò dèla porta deli cà.
Car giuièl vérd de Tiràn
ta vàrdi e ‘l ma pianc ‘l cör
quandu pensi che li cà,
cùma ‘na bùca de ‘n serpént,
i ta inguierà pian pianìn
‘nséma li niadi dei urscèi e ìl cantà dei grìì.

e.m. (in dialetto tiranese)

Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

Lascia un commento

*

Ultime notizie