Martedì 22 giugno 2021

Previste multe per gli affitti turistici non dichiarati in Valfurva

Condividi

santa caterina valfurvaLa nuova normativa regionale n.27 del 1° ottobre 2015 equipara l’attività in forma non imprenditoriale per la fornitura di alloggio in case e appartamenti fino ad un massimo di tre unità abitative alle attività alberghiere, stabilendo i medesimi obblighi. Pertanto chi intende offrire un alloggio a pagamento nel territorio comunale di Valfurva deve, secondo la normativa, comunicarlo per iscritto al Comune. Inoltre per una questione di pubblica sicurezza, deve segnalare chi sta ospitando alla Questura tramite il portale Alloggiati web, deve stipulare una polizza assicurativa, rispettare le norme fiscali e comunicare il flusso turistico mediante l’attivazione del portale dell’osservatorio turistico provinciale. Infine sul canone pagato dal cliente, l’ospitante deve prevedere l’adempimento dell’imposta di soggiorno.
In caso di inadempimento sono previste sanzioni amministrative da 2mila fino ad un massimo di 20mila euro.
Fonte: Comune di Valfurva

Dormire Valfurva


Hotel Zebrù*
Hotel Sport***

Ricevi le news su WhatsApp e Telegram

Lascia un commento

*

Ultime notizie