Martedì 26 ottobre 2021

Progetto di valorizzazione dei tesori caseari d’alpeggio

Condividi

La valorizzazione dei prodotti d’alpeggio, il tema della tavola rotonda a cui hanno partecipato cuochi, alpeggiatori, tecnici e operatori di settore, il 18 ottobre 2013, all’interno della 106 edizione della Mostra del Bitto. Nella splendida cornice della sala capitolare dell’Oratorio di Sant’Antonio, i numerosi operatori presenti sono stati informati sui primi risultati di una ricerca, condotta dall’Associazione Strada del Vino e dei Sapori in collaborazione con APA Sondrio e il Consorzio per la tutela dei Formaggi DOP Valtellina Casera e Bitto, tra cui la mappatura degli alpeggi e delle produzioni di montagna.
L’iniziativa, inserita in un più ampio progetto della Camera di Commercio di Sondrio in collaborazione con le Camere di Commercio di Aosta, Belluno, Cuneo, Trento e Verbania, incentrata sui prodotti particolari di alpeggio, riguarda in particolare il formaggio di alpeggio quale produzione artigianale tradizionale e legata al territorio. Il consumatore può riscoprire in questi prodotti la ricchezza di profumi e aromi che fatica a trovare in un formaggio prodotto con procedure standardizzate. L’unicità e la tipicità di queste caratteristiche sensoriali derivano dal fatto che il latte, già più ricco di aromi rispetto a quello munto a valle, è lavorato in loco, conservando intatto tutto il patrimonio microbico ed enzimatico naturale.

Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

Lascia un commento

*

Ultime notizie