Martedì 26 ottobre 2021

Prosegue senza sosta l’attività dei Vigili del Fuoco per l’emergenza neve

Condividi

Prosegue senza sosta l’attività dei Vigili del Fuoco del Comando Provinciale di Sondrio per l’emergenza neve in alcuni comuni montani della provincia.
A Madesimo la situazione più grave con gli oltre quattro metri di neve caduta che si sta cercando di rimuovere dalle strade ma soprattutto dai tetti degli edifici le cui strutture, sovraccaricate all’eccesso dagli enormi quantitativi di neve, stanno subendo gravi sollecitazioni statiche.
A bordo delle autoscale e di qualunque mezzo possa servire i Vigili del Fuoco di Sondrio, Mese e dei distaccamenti volontari di Madesimo e Campodolcino non stanno risparmiando energie per garantire la sicurezza della popolazione eliminando il pericolo di essere investiti dalla caduta di vere e proprie “mini valanghe”.
La situazione di emergenza, che richiederà la presenza dei Vigili del Fuoco per altri 10 giorni circa salvo peggioramenti, ha comportato la chiusura al traffico della strada provinciale n. 1 che collega Madesimo a Campodolcino passando per i centri abitati di Isola e Pianazzo creando alla circolazione non pochi disagi, ai quali i pompieri valtellinesi stanno cercando di porre rimedio con i mezzi speciali del nucleo “movimento terra“ divenuto per l’occasione “movimento neve“.
Analoga tipologia di intervento, seppur di dimensioni molto più contenute, si sta effettuando in alta Valtellina dove un’altra autoscala è costantemente impegnata per lo stesso motivo ma, a differenza di quanto avviene in alta Valchiavenna, solo in orario di servizio ordinario dei Vigili del Fuoco.
In entrambe le zone si sta dando la priorità agli edifici pubblici quali scuole, municipio,uffici ed in tutti quei luoghi dove maggiore è l’affluenza di persone.
Al momento la situazione si ritiene sotto controllo nonostante le autoscale in dotazione al Comando abbiano un’età media di 25 anni e spesso necessitino di riparazioni anche onerose.
Fonte: il funzionario responsabile Paolo Colicchio

Lascia un commento

*

Ultime notizie