Lunedì 18 ottobre 2021

Quali sono gli Up & Down turistici di Valtellina e Valchiavenna

Condividi

La stagione estiva sta volgendo al termine, il bilancio estivo è stato fatto come al solito dagli operatori turistici locali confrontando i dati di presenza delle varie località rispetto al 2012, oppure rispetto alla media nazionale. Da questi elementi poi nascono spesso delle riflessioni in valle su cosa fare, ma anche sui cosa non fare, per migliorare le performance turistiche di Valtellina e Valchiavenna.
Valtellina Turismo Mobile intende rivolgersi soprattutto ai turisti, tanti, che premiano la provincia di Sondrio in tutti i dodici mesi dell’anno, visitandola per lo sci, le terme, l’enogastronomia, l’arrampicata, le escursioni e l’elenco potrebbe continuare.
Proprio per quello abbiamo pensato, dopo avere ricevuto nelle ultime settimane tanti stimoli in questo senso tramite mail, messaggi, commenti sui post dei nostri seguitissimi social network e commenti alle notizie del quotidiano, che forse chiedere a Voi, qual è il percorso di scelta che vi porta a venire in provincia di Sondrio per le vostre vacanze e nei week end, e soprattutto quali sono a vostro parere gli Up & Down turistici della Valtellina e della Valchiavenna potesse essere una buona idea.
Nei messaggi che avete postato in passato c’è chi si lamenta della viabilità e della scarsa informazione turistica, chi invece elogia il territorio e la molteplicità di offerte disponibili, in questi mesi abbiamo raccolto davvero di tutto. Sarebbe sicuramente utile innescare una discussione free su questo tema.

Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

  1. Antonio Rispondi

    Un down del ns. Turismo:
    Nessuno taglia l’erba e i rovi lungo i cigli delle strade, tipo la SS 39, invasa da erbacce anche in prossimità dell’ingresso all’abitato di Aprica. Chi arriva dalla Svizzera si trova improvvisamente in luoghi che, in confronto a quelli elvetici, sono da sottosviluppo, turistico e non solo.
    Continuo a pensare che il male primario del Turismo nostrano – o perlomeno il sintomo principale dei suoi mali – sia l’incuria, pubblica e privata.
    Privati, pulite davanti a casa vostra e falciate le Vs. proprietà!
    ANAS, se ci sei batti un colpo!!
    Enti Pubblici, svegliatevi!

Lascia un commento

*

Ultime notizie