Mercoledì 27 ottobre 2021

Raccomandazioni contro le fake news sul Covid-19: il parere del medico

Condividi





A cura del dott. Claudio Barbonetti, dirigente medico e presidente Lega Italiana per la Lotta contro i Tumori di Sondrio.
L’emergenza sanitaria da Coronavirus e la sua diffusione sui social ci mette a rischio di infodemia (circolazione di una quantità eccessiva di informazioni, talvolta non vagliate con accuratezza) parola usata dall’OMS in relazione alla diffusione del Covid- 19 e “considerata più pericolosa del virus stesso”.
Le innumerevoli informazioni riguardanti le modalità di contagio (l’asfalto contagioso per nove giorni, bambini e animali untori, il virus che attecchisce sulla suola delle scarpe), l’efficacia di alcune sostanze (vitamina C, aglio e acqua calda) contro il Sars Cov2, o addirittura l’autodiagnosi quotidiana del mattino per avere riscontri certi e affidabili. In tempi scanditi da chat, tweet e immagini rendono difficile orientarsi sull’argomento, con il rischio di ingenerare paure, a volte incontrollate, fra i cittadini.
Per far fronte a questa epidemia di tipo cognitivo è bene affidarsi solamente ai canali istituzionali o ospedalieri che sono scesi in campo in nostro aiuto, per combattere la disinformazione da fake news.
Evitate quindi di far circolare opinioni personali, messaggi vocali o quanto rappresenti solo un punto di vista personale e non razionale scientifico, ricordiamoci che la disinformazione si unisce alle paure delle persone.
La rete è l’ambiente ideale per la proliferazione delle fake news: per mantenere uno sguardo critico ed evitare la diffusione di questo contagio informativo affidatevi solo a fonti ufficiali come salute.gov.it, who.int e regione.lombardia.it.




Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

Ultime notizie