Martedì 28 settembre 2021

Renato Fuchs: buche sulle strade? Lo avevano capito i Romani 2000 anni fa”

Condividi

Riportiamo integralmente l’intervento di Renato Fuchs, presidente di Bormio Terme spa, relativo al nostro articolo pubblicato ieri “Prima neve e tornano le buche sulle strade: foto e discussioni su facebook“.
Sono d’accordo. I Romani, duemila anni fa, avevano perfettamente capito che la prosperità (ed il controllo) dell’impero dipendeva anzitutto dalla rete stradale, che infatti realizzarono in modo tale che ancor oggi ne fruiamo.
Pensare che la Valtellina possa competere con località raggiunte da autostrade è ipocrita. Se poi le già scarse strade sono anche piene di buche, il risultato non potrà che essere una progressiva disaffezione dei turisti.
Purtroppo, come detto nell’articolo, bisognerebbe iniziare a realizzare le strade (ed l’asfalto che le ricopre) in maniera adeguata e non risparmiando risorse o, peggio, lasciandole nelle tasche di politici, amministratori ed impresari disonesti. C’è da chiedersi che controlli effettuino gli enti appaltanti, i direttori dei lavori ed i collaudatori e, per finire, la magistratura… Forse nessun magistrato ha mai avuto una ruota o un ammortizzatore rovinati da una buca.
Certo la crisi e la spending review non aiutano, ma penso che noi Valtellinesi dovremmo smettere di stare in silenzio ed iniziare a protestare anche in modo plateale per dare la sveglia a tutti coloro che devono e possono occuparsi della “cosa pubblica”.
Renato Fuchs – Presidente Bormio Terme

Lascia un commento

*

Ultime notizie