Lunedì 20 settembre 2021

Resoconto controlli stradali in località di montagna 14 e 29 agosto

Condividi





Si è tenuta la riunione conclusiva in ordine alle attività di controllo congiunto svolto dalle Forze di Polizia in materia di sicurezza della circolazione stradale nelle località di montagna, con particolare riferimento alle principali arterie che conducono ai più rinomati passi alpini delle province di Sondrio, Belluno, Bolzano e Trento, caratterizzate durante il periodo estivo, specie nei fine settimana, da un intenso traffico veicolare, soprattutto motociclistico.
I servizi interforze aggiuntivi, condivisi d’intesa con i Commissari del Governo di Bolzano e Trento, i Prefetti delle province di Sondrio e Belluno ed i rispettivi vertici delle Forze dell’Ordine (Questure, Comandi provinciali dell’Arma dei Carabinieri e della Guardia di Finanza) e dei Reparti di Specialità (Polizia Stradale e Polizia di Frontiera) hanno costituito un deterrente efficace contro la violazione delle norme del Codice della Strada.
L’obiettivo comune è stato quello di accrescere la percezione di sicurezza dei cittadini garantendo sia la regolarità del traffico veicolare e la sicurezza dei conducenti e dei passeggeri, sia il contrasto ad ogni forma di comportamento pregiudizievole, con specifico riguardo all’osservanza dei limiti di velocità e delle condotte di guida pericolose.
In particolare, in provincia di Sondrio le attività di monitoraggio e di prevenzione della sicurezza stradale hanno riguardato il Passo dello Stelvio. Nella circostanza, il 14 e il 29 agosto scorsi, i controlli hanno riguardato 25 veicoli e 35 persone.
Dall’inizio dei servizi svolti contestualmente nelle quattro province nelle giornate dell’11 e 31 luglio e 14 e 29 agosto 2021, sono stati controllati nella predetta zona complessivamente 77 veicoli e 35 persone.
Le news su WhatsApp e Telegram



Ultime notizie