Sabato 25 settembre 2021

Revocato l’avviso di criticità per rischio neve sui settori alpini

Condividi

alpe prabello valmalenco “Revoca dell’avviso di criticità” per rischio neve sui settori alpini e prealpini con decorrenza immediata”. Lo comunica oggi la Protezione civile della Regione Lombardia.
L’intensa perturbazione che ha interessato la regione nella giornata di ieri, domenica 07/02, si è allontanata verso est. Accumuli complessivi su Alpi e Prealpi fino a 60 mm (con picchi di 70/90 mm), fino a 50 mm in pianura. Le precipitazioni sono risultate nevose inizialmente mediamente oltre 700-1000 metri (quota scesa temporaneamente fin sui 500 metri sulla Provincia di Varese) ma in rialzo durante la giornata a 1100/1400 metri sui settori orientali. Si segnalano fino a 60-70 cm di neve fresca sulle Orobie oltre 1300-1400 metri.
Oggi, lunedì , si attende qualche debole precipitazione sparsa tra il tardo pomeriggio e la sera su Alpi e Prealpi ma con accumuli trascurabili. Domani, martedì nuovo peggioramento ad iniziare da Alpi e Prealpi che si concluderà nella prima parte di mercoledì. Precipitazioni già presenti al mattino, deboli e sparse sulle Alpi, si intensificheranno nel pomeriggio/sera quando saranno diffuse su gran parte della regione, di moderata intensità su Alpi e Prealpi, generalmente deboli o molto deboli sulla pianura. Quota neve generalmente oltre i 1000/1300 metri sulle Alpi, 1200/1400 su Prealpi. In generale abbassamento dalla tarda serata. Tuttavia accumuli localmente più consistenti si prevedono solo oltre i 1400-1500 metri di quota (fino a 20-30 cm di neve fresca).
Fonte: Lombardia News

Ricevi le news di Valtellina Turismo Mobile su WhatsApp

Lascia un commento

*

Ultime notizie