Giovedì 28 ottobre 2021

Riaperta al traffico diurno la strada per Santa Caterina Valfurva

Condividi

Come previsto, il Centro Coordinamento Soccorsi si è aggiornato stamani per riesaminare la tematica riguardante il movimento franoso del Ruinon, in Alta Valtellina.
In considerazione dei nuovi dati forniti dall’Arpa, da cui risulta una stabilizzazione delle velocità di movimento del corpo di frana, e tenuto conto delle esigenze evidenziate dal comune di Valfurva in vista dell’inizio della stagione turistica, nonché del permanere dei costanti servizi di monitoraggio da parte dei volontari della protezione civile, il CCS ha dato le seguenti disposizioni:
chiusura della strada provinciale 29 per Santa Caterina Valfurva, dalle 21.00 alle 06.00. Negli altri orari sarà effettuato un costante monitoraggio visivo a cura dei volontari della protezione civile, coordinati dal gruppo di protezione civile del comune di Valfurva.
Il Sindaco del Comune di Valfurva chiuderà la strada dove siano rilevati e segnalati movimenti superficiali del corpo franoso, nonché in caso di insufficiente visibilità e di avverse condizioni meteo.
Rimarrà un medico della continuità assistenziale a Valfurva negli orari di chiusura della strada.
E’ consentito il passaggio dei mezzi di soccorso anche negli orari di chiusura per i codici rosso e giallo, ovvero nei casi di estrema urgenza e necessità.
Il comune di Valfurva garantirà il transito sulla strada di emergenza agro-silvo-pastorale a fondo naturale e metterà a disposizione due fuoristrada, uno a monte ed uno a valle, per eventuali necessità.
Il cantiere presente sulla strada provinciale n. 29 dovrà rimanere fermo finché non rientrerà l’emergenza.
Il comune di Valfurva manterrà agibile una superficie idonea per l’elisoccorso.
L’Arpa e la Regione forniranno un report giornaliero di aggiornamento alla Prefettura, Provincia, Vigili del Fuoco, Corpo Forestale dello Stato, ai Sindaci di Valfurva e Bormio. Nel caso in cui si dovesse passare da elevata a moderata criticità la strada sarà riaperta a cura della Provincia di Sondrio.
Inoltre, finché permane l’elevata criticità, è fatto divieto di transito sulla SP 29 del Gavia, nel tratto indicato, per le manifestazioni sportive.

 
 

Lascia un commento

*

Ultime notizie