Mercoledì 04 agosto 2021

Ruba le offerte nel Santuario di Gallivaggio, arrestato

Condividi

Di solito non pubblichiamo questa tipologia di notizie di cronaca, che poco hanno a che vedere con il turismo (per fortuna), ma in questo caso si tratta di tratta di furto aggravato a un monumento che di solito citiamo, anche come meta turistica.
Infatti i militari della Stazione Carabinieri di Campodolcino, sulla base di segnalazioni di ammanchi nelle cassette delle offerte presenti nel Santuario di Gallivaggio, hanno predisposto dei servizi di vigilanza specifici che hanno portato all’arresto di Allkja Olsingen, 42 enne di origine albanese, domiciliato nella bergamasca. Come ricostruito in seguito, l’uomo si era recato nel santuario confondendosi con i fedeli riunitisi per partecipare alla funzione religiosa. Al termine della messa, l’uomo ha atteso che tutti fossero usciti per mettere in atto il proprio ignobile piano. Con un metro allungabile opportunamente modificato con l’aggiunta di nastro adesivo è infatti riuscito a svuotare tutta la cassetta contenente il denaro offerto dai fedeli in pellegrinaggio presso il Santuario. La sua manovra non è però passata inosservata. I Carabinieri di Campodolcino, che avevano predisposto dei servizi di vigilanza in occasione delle funzioni religiose, hanno notato i movimenti dell’uomo, bloccandolo prima che potesse darsi alla fuga. Insieme al denaro che i fedeli avevano offerto in segno di devozione alla Madonna del Santuario di Gallivaggio, sono stati recuperati gli strumenti utilizzati dal ladro per sottrarre il denaro dalla cassetta delle offerte. Oltre alla gravità del gesto va aggiunto che la refurtiva recuperata ammonta a circa 500 euro, somma restituita alla comunità religiosa. L’uomo è stato quindi tratto in arresto con l’accusa di furto aggravato.
L’arrestato, rinchiuso nelle camere di sicurezza della Stazione dei Carabinieri, sarà processato per direttissima questa mattina. Inoltre, sarà proposto alla locale Questura per il foglio di via obbligatorio.
Fonte: Cap. Lorenzo Lega Centrale Operativa CC Sondrio

Lascia un commento

*

Ultime notizie