Lunedì 18 ottobre 2021

Sabato limite della neve intorno a 2000 metri

Condividi

Livigno L’alta pressione presente sull’Europa centro meridionale determinerà condizioni di tempo stabile fino alla giornata di venerdì. Per sabato è previsto il passaggio di una veloce perturbazione atlantica. Oggi cielo sereno su tutti i settori. Il rialzo termico in atto da alcuni giorni sta interessando tutte le esposizioni contribuendo, fino ai 2600-2800 m, a favorire il consolidamento del manto nevoso, anche sui versanti settentrionali ed in quota. Il manto nevoso presenta croste superficiali portanti, che si indeboliscono al mattino su versanti ripidi esposti a maggior insolazione. Creste e dorsali sono molto erose; sono presenti lastroni in canali ed avvallamenti in quota che possono in genere staccarsi con forte sovraccarico ma localmente ancora con debole sovraccarico. Su ripidi pendii, in funzione dell’irraggiamento solare, si possono verificare scaricamenti e distacchi di valanghe di neve umida o bagnata, anche di medie dimensioni e di fondo, sia spontanee che con la sollecitazione da parte di escursionisti. PERICOLO VALANGHE: 1 DEBOLE su Prealpi Occidentali, 2 MODERATO sui restanti settori, in aumento nelle ore centrali.
Venerdì cielo poco nuvoloso ma con velature, sottili nella mattinata poi più fitte. Temperature in calo dalla serata. Rotazione e rinforzo dei venti da Ovest nel pomeriggio. Manto nevoso con croste superficiali portanti al mattino, in rapido indebolimento su ripidi versanti esposti ad insolazione. Lastroni anche di medie dimensioni in canali, avvallamenti e ripidi pendii al di sotto delle creste in quota, potranno in genere essere staccati con forte sovraccarico; localmente nelle zone dove i lastroni hanno meno spessore anche con debole sovraccarico. Su ripidi pendii al sole possibili scaricamenti e distacchi di valanghe umide-bagnate, anche di medie dimensioni e di fondo, sia spontaneamente che con la sollecitazione da parte di escursionisti. PERICOLO VALANGHE: 1 DEBOLE su Prealpi, 2 MODERATO sui restanti settori. In aumento nelle ore centrali.
Sabato cielo da nuvoloso a molto nuvoloso con possibilità di debolissime precipitazioni lungo le creste di confine. Limite della neve intorno a 2000 m. Su Orobie e Prealpi minore copertura nuvolosa. Prevalentemente sui settori Retici l’intensa attività eolica prevista andrà a rimaneggiare e ridistribuire in modo irregolare la neve recente a debole coesione nelle zone abituali di accumulo. Il distacco di lastroni di neve vecchia, anche di medie dimensioni in canali, avvallamenti e ripidi pendii al di sotto delle creste in quota, sarà possibile in genere con forte sovraccarico; localmente nuovi lastroni di piccole dimensioni e spessore anche con debole sovraccarico. Prevalentemente sui settori Prealpini, su ripidi pendii al sole possibili scaricamenti e distacchi di valanghe umide-bagnate, anche di medie dimensioni e di fondo, sia spontaneamente che con la sollecitazione da parte di escursionisti. PERICOLO VALANGHE: 1 DEBOLE su Prealpi, 2 MODERATO sui restanti settori.
Fonte: Arpa Lombardia 

Bollettino neve

Ricevi le news su WhatsApp e Telegram

Lascia un commento

*

Ultime notizie