Martedì 21 settembre 2021

Sagra dei Crotti 2021: nuove esperienze da vivere in completa sicurezza

Condividi

Due weekend a settembre con cinque percorsi “Andem a Crot” per l’organizzazione della Pro Chiavenna.
L’edizione 2021 della Sagra dei Crotti, la 61esima, si svolgerà e sarà la Pro Chiavenna ad organizzarla: la situazione che si va normalizzando e la voglia di ripartenza che anima gli operatori ha convinto l’associazione, cofondatore dell’evento, ad attivarsi per rinnovare uno degli appuntamenti più attesi in Valchiavenna. La decisione è stata assunta in accordo con il Comune di Chiavenna, la Comunità Montana e il consiglio ormai scaduto, e non più rinnovato a causa della pandemia, del comitato Sagra dei Crotti. Due fine settimana, il 4 e 5 e l’11 e 12 settembre, per un’edizione rivisitata in linea con le disposizioni anti Covid,  ma non meno entusiasmante, che segnerà una tappa fondamentale verso il ritorno alla normalità, ma che per il 2021 si concentrerà esclusivamente sulla proposta dei percorsi dell’”Andem a Crot“.

≪Alla luce dei primi segnali di rallentamento della diffusione del virus – afferma il presidente Andrea Sorrenti – sentiamo il dovere di prenderci carico dell’organizzazione della Sagra dei Crotti. Oltre a rilanciarla, lo scopo è quello di dare un sostegno concreto e di offrire uno stimolo per la ripartenza alle attività del territorio, contando sui positivi riscontri, in termini economici e aggregativi, che da sempre la caratterizzano per la numerosa partecipazione di turisti≫.
Torneranno i percorsi “Andem a Crot“, che tanti apprezzamenti hanno riscosso, con la proposta di itinerari che toccheranno i crotti caratteristici della zona, oltre a quelli normalmente aperti al pubblico. La partecipazione sarà organizzata con prenotazione obbligatoria sul sito internet www.sagradeicrotti.it e a numero chiuso.
Una scelta obbligata per le prescrizioni vigenti ma che intercetta le nuove esigenze dei turisti che sono sempre più alla ricerca di proposte per fruire il territorio in chiave individuale e famigliare, all’aria aperta e di alto livello qualitativo. La prossima edizione della Sagra dei Crotti si caratterizzerà quindi per un numero di partecipanti più basso che avrà però la possibilità di vivere con maggiore tranquillità un’esperienza unica in Valchiavenna. Una proposta quella di “Andem a Crot”, giunta alla sua 17esima edizione, che fin dal suo esordio ha anticipato una tendenza che gli anni successivi hanno confermato: idee e progetti verranno presto condivisi dalla Pro Chiavenna e dal Comune, in particolare dall’assessore Andrea Giacomini, con le realtà associative locali. ≪Al momento – sottolinea l’assessore Giacomini – stiamo lavorando a una proposta che prevede quattro itinerari a piedi e uno da percorrere in e-bike, sempre con le guide del Centro Polisportivo Valchiavenna e con la possibilità di noleggiare le biciclette≫.

I crotti saranno aperti dalle ore 10:30 alle 19 per fasce di orario, in modo da evitare gli assembramenti. L’idea progettuale alla base, che verrà condivisa con le realtà associative, prevede per ogni percorso tre crotti per le degustazioni e un quarto per la visita guidata, accarezzati dal “sorel”. Un’ipotesi che consentirebbe di rendere fruibili i percorsi anche in caso di maltempo. La Pro Chiavenna è in prima linea ma per rendere speciale la Sagra dei Crotti servirà il sostegno di tante persone: chi fornirà un aiuto concreto e chi si impegnerà a rendere più bella Chiavenna. ≪Abbiamo bisogno di risorse economiche e umane – conclude il presidente Sorrenti – ma anche di nuovi crotti da mostrare ai turisti e della calorosa accoglienza che li caratterizzava, un’atmosfera che rendeva l’andare a crotto un’esperienza unica≫

Ultime notizie