Sabato 31 luglio 2021

Se 11 guide dei vini vi sembrano poche…

Condividi

Quest’anno arriveremo all’astronomica cifra di ben 11 guide nazionali dei vini italiani. Oltre a queste bisogna assommare le guide regionali e le varie classifiche dei top 50 o top 100. Francamente mi sembra si stia esagerando. Anzi, ad essere sinceri fino in fondo, il limite è stato superato da un pezzo. Ma c’è qualcuno che crede ancora a certe classificazioni? Lo scorso anno per esempio prendendo a modello le 6 guide più “importanti” ci sono stati solo 3 vini sulle migliaia di campioni degustati che hanno condiviso la valutazione di eccellenza. Che fare? Non saprei. In ogni caso ho deciso che non acquisterò nessuna guida. Tanto i vari blasoni (3 bicchieri, 5 grappoli, soli, bottiglie, corone, rose, baci…) attribuiti a questa o quella bottiglia li trovo già tutti anticipati su internet. Invece di continuare a dividersi, le varie sigle associative ed editoriali, se si mettessero d’accordo sarebbe una bella cosa per tutti: consumatori in primis ma anche produttori, ristoratori ed enoteche, che per avere giudizi credibili consultano prodotti editoriali made in USA o made in France.
Infine una domanda: quante copie rimangono invendute in libreria e in edicola?
Natale Contini

Lascia un commento

*

Ultime notizie