Mercoledì 28 luglio 2021

Smentito il rischio chiusura per la tangenziale di Morbegno

Condividi

Non poteva non avere una vasta eco la notizia pubblicata ieri da “La Provincia di Sondrio” che destava delle preoccupazioni sul cantiere della tangenziale di Morbegno.
Ma, per fortuna, oggi sono state rese pubbliche delle dichiarazioni che, di fatto, grazie alle informazioni assunte da chi le ha divulgate, smentiscono i presunti rischi di cui sopra.
Non vogliamo entrare in un terreno che necessita di approfondimenti e verifiche, quello del perché sia uscita da parte dell’impresa costruttrice una presa di posizione di tale gravità. Ma le parole sono pietre e, sperando di sbagliarci, resta comunque un minimo dubbio sull’effettiva capacità e/o volontà della stessa di concludere i lavori secondo le date annunciate. Di seguito la dichiarazione di Ugo Parolo, Sottosegretario alla Presidenza di Regione Lombardia.
“A seguito dell’articolo pubblicato in data odierna dal quotidiano “La Provincia di Sondrio” che segnala i presunti mancati pagamenti all’impresa Condotte-Cossi da parte di ANAS, relativamente al completamento della Variante di Morbegno, ci siamo attivati per verificare la situazione e scongiurare ogni pericolo di interruzione dei lavori, peraltro ormai prossimi alla conclusione.
Abbiamo potuto accertare che, in base ai dati forniti da ANAS, dal mese di agosto sono stati pagati 4 stati avanzamenti lavori per oltre 20 milioni di Euro (SAL N.18 del 1/08/2017 di circa 6,7 milioni; SAL N.19 del 12/9/2017 pari a circa 5,4 milioni; SAL N.20 del 27/9/2017 pari a 4,4 milioni; SAL N.21 del 6/11/2017 pari a circa 3,8 milioni), e che i crediti vantati da Condotte-Cossi non sono quindi di 21 milioni di euro, ma di circa 12,5 milioni, oltre la metà dei quali (relativi al SAL N.22 del 30/11/2017) ci è stato comunicato che sono già in pagamento nei prossimi giorni, a seguito delle verifiche contabili eseguite dagli uffici centrali di ANAS.
Per poter procedere col saldo del rimanente credito (circa 6,2 milioni), relativa all’ultimo Stato Avanzamento Lavori, ANAS deve ricevere dall’impresa esecutrice la documentazione obbligatoria per legge; in particolare le fatture quietanziate dalle ditte fornitrici dell’appaltatore, che ad oggi non sono state ancora totalmente consegnate. Ci è stato riferito, inoltre, che è attiva una fattiva collaborazione con l’impresa appaltatrice tanto che, proprio in occasione dell’ultimo incontro svoltosi tra le parti lo scorso martedì 16 gennaio, è stata fatta la verifica dei documenti necessari per la liquidazione.
In ogni caso voglio assicurare che Regione Lombardia assicura al Territorio e ai lavoratori delle imprese costante vigilanza sull’avanzamento dei lavori e sul pagamento degli stessi, mediante periodici incontri di verifica con ANAS. A tal proposito provvederò a convocare un tavolo di confronto fra le parti per superare ogni possibile ostacolo alla imminente conclusione dei lavori.
Il cantiere della Variante di Morbegno è ormai alle fasi conclusive e i lavori si sono svolti nel rispetto dei tempi e dei costi preventivati. Siamo certi che sia interesse di tutte le parti non vanificare il lavoro fin qui svolto.”

News su WhatsApp e Telegram
Viabilità
Eventi
Meteo
Webcam
Pubblicità

Lascia un commento

*

Ultime notizie