Giovedì 17 giugno 2021

Sondalo, il tricolore sotto il diluvio

Condividi

Tempo da lupi per la prova unica di campionato italiano lunghe distanze Fidal di corsa in montagna andata in scena questa mattina sul muscolare tracciato sondalino disegnato all’interno del Parco Nazionale dello Stelvio dai ragazzi dell’Atletica Alta Valtellina. 24 km, articolati in tre salite e altrettante discese, con un dislivello totale prossimo ai 3200 metri resi ancora più impegnativi da una pioggia battente che ha messo a dura prova i numerosi volontari disposti lungo il percorso.
Al traguardo di Sondalo, ad aggiudicarsi il primo titolo italiano della stagione, che sa tanto di ipoteca per una prossima maglia azzurra, sono stati il friulano Tadei Pivk (Aldo Moro Paluzza) e la piemontese Elisa Desco (Atletica Alta Valtellina). Se il primo è passato al comando sulla seconda ascesa che porta verso il monte Scala dopo un primo assolo del Forestale Emanuele Manzi, la seconda è rimasta al comando dal primo all’ultimo metro. Visto il meteo avverso e un fondo particolarmente pesante, nessun record, ma riscontri cronometrici di assoluto rispetto centrati grazie ai tempi 2h06’56” e 2h30’08”.

Sul podio con loro sono saliti nella classifica assoluta maschile Rolando Piana  del Genzianella con 2h09’25”, Fabio Ruga della Recastello con 2h10’26”, Raffella Rossi del Rupe Magna con 2h39’10” e Debora Cardone del Team Valli di Lanzo con 2h39’54”.
In classifica assoluta una menzione d’obbligo va alle performance di Emanuele Manzi 4°, Andrea Regazzoni 5°, Massimiliano Zanaboni 6°, Flavio Tomelleri 7°, Christian Pizzatti 8°, Marco Gazzola 9° e Mattia Gianola 10°.
In palio, oltre ai titoli senior vinti dai dominatori della gara, anche quelli di categoria andati a: Mattia Gianola (As Premana) e Dimitra Theocharis (Aldo Moro)  promesse, Christian Pizzatti (Csi Morbegno) e Raffaella Rossi (Rupe Magna) M35, Marco Gazzola (Biella Running) e Monia Acquistapace (Santi) M40, Roberto Ruspantini (Santi) e Lucia Pianta (Bormiese) M45, Flavio Tomelleri (Recastello) M50, Roberto Franchetti (Polisportiva Albosaggia) M55, Antonio Baroni (Recastello) M60, Lorenzo Bianchi (Malonno) TM. Il club che invece si è aggiudicato il tricolore 2013 è l’Aldo Moro di Paluzza davanti ai padroni di casa dell’Atletica Alta Valtellina e al Rupe Magna.

Sostieni Valtellina Turismo Mobile
Pubblicità su Valtellinamobile.it
Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

Lascia un commento

*

Ultime notizie