Martedì 21 settembre 2021

Sondalo, via alle visite guidate all’ex Villaggio Sanatoriale

Condividi

L’ex Villaggio Sanatoriale di Sondalo rappresenta il più rilevante esempio di architettura razionalista in Valtellina e una delle più significative realizzazioni di edilizia sanitaria a livello nazionale ed europeo. Le strutture del Villaggio furono costruite tra il 1932 e il 1938, arredi e attrezzature furono completati dopo la guerra, quando il complesso entrò in funzione. Si trattò di un cantiere straordinario per dimensione, mezzi, collocazione, per la meticolosa gestione tecnica e la raffinata progettazione esecutiva svolta principalmente in loco, come testimoniato dalla ricchissima documentazione tecnica conservata presso l’ufficio tecnico dell’ospedale (circa 2000 disegni tecnici, oltre a numerose fotografie d’epoca).
L’obiettivo principale delle visite e degli eventi culturali promossi è la valorizzazione del complesso, sia dal punto di vista architettonico che paesaggistico, favorendone la conoscenza a livello locale, nazionale e internazionale.
Le visite guidate da esperti avranno inizio sabato 25 luglio e dureranno per tutta l’estate; i visitatori saranno accompagnati all’interno del grande complesso sanatoriale da esperti di architettura, paesaggio, storia dell’arte, scienze forestali. Sarà possibile “osservare” il presidio ospedaliero, dal punto di vista del paesaggio, dell’architettura, delle tecnologie e dell’impiantistica
Dopo il successo dello scorso anno, verranno riproposte anche due visite all’ex Sanatorio liberty di Pineta di Sortenna (primo sanatorio italiano), guidate dall’ingegnere Carlo Zubiani e dall’architetto Giacomo Menini, rispettivamente il 29 luglio e il 12 agosto.
Oltre alle visite, il calendario culturale prevede anche una serie di eventi che si svolgeranno nel corso dell’estate.
In programma ci sono due conferenze, inserite nel ciclo estivo “Sondalo incontra…”:
La prima si è svolta lo scorso 7 luglio con Francesca Rastelli, Dott.ssa in Scienze Umane dell’Ambiente, del Territorio e del Paesaggio che ha presentato una serata dal titolo Il parco dell’Ospedale Morelli: prospettive di utilizzo e valorizzazione. L’altra si svolgerà venerdì 28 agosto, con Beatrice Carmellini, Presidente della Mnemoteca del Basso Sarca (Arco, TN) che presenterà Le case del sole: uno sguardo ravvicinato alle vicende del Centro sanatoriale di Arco, nella valle del Basso Sarca Trentino (1930 – 1970 ca.).
Tra gli eventi culturali, è prevista per il 20 agosto a Bormio (presso la Stua Granda), la presentazione del volume Una questione di paesaggio – Il Villaggio Morelli e la Valtellina, con i curatori Luisa Bonesio, Davide Del Curto e Giacomo Menini e i relatori prof. Leo Schena dell’Università Bocconi di Milano e il prof. Guglielmo Scaramellini dell’ Università Statale di Milano.
Infine, novità per l’estate 2015, il calendario degli eventi, prevede una Conversazioni nel Parco del Villaggio Morelli, con Francesca Rastelli e Giacomo Menini che si svolgerà il pomeriggio dell’ 8 agosto.
Si segnala inoltre che dal 12 giugno al 12 settembre, sarà possibile visitare il Museo dei Sanatori, aperto ogni venerdì e sabato, dalle 14.30 alle 17.30. Chiuso il 15 agosto.

Ricevi le news di Valtellina Turismo Mobile su WhatsApp

Lascia un commento

*

Ultime notizie