Lunedì 29 novembre 2021

Sondrio, cinema e teatro nell’estate di Castel Masegra

Condividi

Ripartono gli appuntamenti tipici che scandiscono l’estate sondriese e nello specifico quelli che si svolgeranno nella parte più alta del capoluogo: «Anche quest’anno Castel Masegra ospiterà due rassegne cinematografiche e due pièces teatrali: 9 gli appuntamenti in programma, tutti a ingresso libero, ideati e proposti per tutta la famiglia – spiega Marina Cotelli, assessore alla Cultura del Comune di Sondrio -. “Cinema e Teatro al Castello”, dunque, è l’appuntamento annuale che nasce in modo corale, grazie alla partecipazione di molti soggetti».
L’Ordine degli Architetti, Pianificatori, Paesaggisti e Conservatori della Provincia di Sondrio, la Compagnia Gente Assurda e Marina Petti, in collaborazione con il Comune di Sondrio hanno ideato e pensato i 9 appuntamenti che si dividono in tre grandi temi: cinema, cinema e architettura e teatro.
«Cinema di qualità, adatto a tutti e a una trasmissione all’aperto, divertente, ma non sciocco: sono questi i criteri con cui abbiamo scelto quattro film di qualità» continua Marina Cotelli.
“Cinema e Architettura, che anticipa la rassegna cinematografica, è invece un’iniziativa curata e coordinata dagli architetti Carlo Murgolo, Claudia Gusmeroli ed Enrico Massimino. «Ringraziamo il Comune per l’opportunità che ogni anno ci dà per questa iniziativa. Come Ordine “Cinema e Architettura” è un appuntamento a cui teniamo molto: rivolta agli addetti ai lavori, ma anche a un pubblico più vasto, il fine è quello di riuscire a mostrare e spiegare l’architettura moderna al grande pubblico. Tre i titoli, scelti per presentare tre grandi architetti, il loro approccio e il processo creativo e la realizzazione delle loro opere» spiegano gli architetti.
Due, infine, le pièces teatralli: la prima, in programma per sabato 14 giugno, s’intitola “Io sono anaffettivo”. Della Compagnia Gente Assurda è stata prodotta, ideata e scritta da Gianluca Moiser: «È uno spettacolo basato su un testo divertente, ma non banale: un po’ cabaret, un po’ dialogo con il pubblico, tocca gli argomenti più disparati ed è stato premiato nel 2013. Alla maniera di Jonathan Swift, dà uno sguardo alla società, mostrandone le sue contraddizioni» specifica Marilena Marmo di Gente Assurda.
“Le città invisibili”, invece, tratto dall’omonimo libro di Italo Calvino, verrà messo in scena venerdì 18 luglio, e si basa «Su dieci città invisibili presentate in forma di commedia e non di tragedia: si parte dalle città più difficili dove vengono affrontati i temi della morte, si arriva al tema dell’eros, fino a trattare le città più visionarie. La lettura che ho fatto dell’opera di Calvino crea un micro cosmo, una visione del mondo, in cui c’è tutta l’umanità» racconta Marina Petti, ideatrice dello spettacolo.
Ecco, dunque, il calendario degli appuntamenti in programma:
CINEMA E ARCHITETTURA – ore 21.30
Martedì 10 giugno “Perché un film su Michele De Lucchi”, di Alessio Bozzer, (Italia, 2013)
Martedì 17 giugno “Gio Ponti – L’uomo che visse due volte”, di Marco Poma, (Italia, 2008)
Martedì 24 giugno “Xmas Meier”, di Ila Bêka e Louise Lemoine, (Francia, 2013)
CINEMA AL CASTELLO – ore 21.30
Martedì 1 luglio “La migliore offerta”, di Giuseppe Tornatore (Italia, 2012)
Martedì 8 luglio “Tutto sua madre”, di Guillaume Gallienne (Francia-Belgio, 2013)
Martedì 15 luglio “Pinocchio”, di Enzo D’Alò (Italia, 2012)
Martedì 22 luglio “Nebraska”, di Alexander Payne (USA, 2013)
TEATRO AL CASTELLO – ore 21.00
Sabato 14 giugno “Io sono anaffettivo”, di Gianluca Moiser, Compagnia Gente Assurda
Venerdì 18 luglio “Le città invisibili”, di Italo Calvino, adattamento teatrale di Marina Petti
Tutti gli spettacoli sono a ingresso libero e in caso di maltempo le proiezioni si terranno in aree coperte del castello.

Lascia un commento

*

Ultime notizie