Giovedì 21 ottobre 2021

Sondrio Festival e l’attività didattica

Condividi

SONDRIO FESTIVAL 30 settembre – 6 ottobre 2013
IL FESTIVAL e L’ATTIVITA’ DIDATTICA da martedì 1 a venerdì 4 ottobre
I DOCUMENTARI PROPOSTI (consigliati per le scuole primarie)
UN LEOPARDO DIVERSO DAGLI ALTRI (The unlikely leopard) di Dereck e Beverly Joubert – Produzione: Dereck e Beverly Joubert per National Geographic – Sudafrica 2011 – Durata: 52 min. – Area trattata: Moremi Game Reserve, Botswana
Il documentario è la storia della crescita di un giovane maschio di leopardo, con la sua iniziale goffaggine e incapacità di compiere tutte le azioni caratteristiche della sua specie. Le immagini illustrano questo percorso, da quando il leopardo aveva solo poche settimane, fino al tempo in cui deve lasciare la madre e affrontare da solo il vasto e selvaggio mondo che lo circonda. Possiamo osservarlo mentre lentamente si adatta alle dimensioni delle sue zampe cresciute troppo in fretta e impara a sfruttare tutti i suoi istinti per riuscire a sopravvivere
IL PASTORE E LA MONTAGNA di Valter Torri – Produzione: Documentaria Film – Italia 2013 – 53 min. – Parco Nazionale Appennino Tosco-Emiliano, Emilia /Toscana, Italia
Un’esistenza dura e frugale, fatta di fatica, solitudine e costante esposizione alle intemperie, nel continuo timore di possibili attacchi al suo gregge da parte dei predatori: questa è la vita del pastore. E questa storia racconta di uno di loro che, con il suo gregge e i cani, compie un decisivo viaggio lungo un giorno, dall’alba al tramonto, che lo vede protagonista di un emozionante rapporto con se stesso e la natura, in un ambiente severo ma, oggi più che mai, a misura d’uomo. Tormentato da un intenso conflitto interiore, vivrà alcuni inspiegabili avvenimenti, tra il fantastico e il reale, che si riveleranno decisivi per il suo futuro.
I DOCUMENTARI PROPOSTI (consigliati per le scuole secondarie di primo grado)
DANUBIO, L’AMAZZONIA D’EUROPA – FORESTE, ALLUVIONI E GELO (Danube, Europe’s Amazon: forest, flood, frost)
di Michael e Rita Schlamberger – Coproduzione ORF Universum, ScienceVision, NDR e BR in collaborazione con ARTE e ICPDR – Austria 2012 – Durata: 51 min. – Area trattata: vari Parchi naturali e Aree Protette, Germania, Austria, Slovacchia, Croazia, Romania, Ungheria, Serbia
Dalle romantiche rive, alla natura incontaminata e all’arte barocca: non si può sfuggire al fascino del Danubio. Mentre scorre attraverso i diversi paesaggi, il fiume si trasforma. Il documentario mostra come il Danubio sia influenzato dal clima e dai suoi estremi. Il fiume è in continua evoluzione; alluvioni e periodi di siccità determinano, quanto le stagioni, la vita lungo le sue acque; condizionano per la fauna le migrazioni, gli accoppiamenti e la riproduzione, così come la caccia e il letargo; ovunque il Danubio, lungo il suo corso, ha un impatto sulla vita dell’ambiente naturale e degli uomini. Il documentario ci conduce in un viaggio epico lungo uno dei più grandi e famosi fiumi d’Europa, le cui correnti hanno plasmato i paesaggi di un intero continente.
LA LEGGENDA DEL CANE SELVAGGIO (A wild dog’s tale) di Joe Kennedy – Produzione: Table Mountain Films in coproduzione con Natural History Film Unit Botswana per National Geographic – Sudafrica / Botswana 2012 – Durata: 52 min. – Area trattata: Moremi Game Reserve, Botswana
Il documentario racconta l’incredibile storia di una femmina di licaone, rimasta sola dopo aver perso il suo intero branco. Nel disperato bisogno di unirsi ad un nuovo branco, fa amicizia con iene e sciacalli. Non solo caccia insieme a loro ma procura anche il cibo per i piccoli di sciacallo. Il suo desiderio di avere dei propri cuccioli la spinge persino a rapire dei piccoli di sciacallo. Ma quando un nuovo branco di licaoni appare improvvisamente, deve fare una scelta: unirsi a loro o rimanere con la sua famiglia di sciacalli.
IL MIGLIORE DEI MONDI POSSIBILI di Marco Andreini e Paolo Fioratti – Produzione: Fioratti Editore – Italia 2012 – Durata: 54 min. – Area trattata: Parco Nazionale del Gran Paradiso, Italia
Un’enorme barriera di 1.200 km emerge nel cuore dell’Europa: è la catena delle Alpi. Da oltre 5.000 anni l’uomo ne ha modificato le aree più accessibili, tracciando sentieri e reti di collegamento, costruendo città e sottoponendo il territorio ad un incessante sfruttamento. Ma le Alpi conservano ancora un’anima selvaggia. È un mondo parallelo al nostro, in cui le specie sopravvivono alle vicende climatiche del passato, allo sfruttamento del territorio e al turismo di massa, si muovono intorno a noi, ci osservano, spesso non lontano dalle nostre tracce. Sono animali e piante che devono il loro successo alla capacità di vivere in condizioni difficili, che per tutte le altre specie sono proibitive, ma che rappresentano per loro il migliore dei mondi possibili.
AI CONFINI DELLA TERRA (The ends of the earth) di John Grabowska – Produzione: John Grabowska, United States National Park Service – U.S.A. 2013 – Durata: 56 min. – Area trattata: Katmai National Park, Aniakchak National Preserve, Alaska, U.S.A.
La penisola dell’Alaska è un’ambiente di vulcani attivi e di tundra, con la maggiore concentrazione dei più grandi orsi del mondo. I libri dell’antropologo Loren Eiseley hanno ispirato questo saggio cinematografico su una terra in cui ci sono più orsi che persone e dove la risalita dei salmoni sockeye è la più spettacolare del pianeta. Alla base della penisola si trova il Parco Nazionale di Katmai, un territorio dalla superficie maggiore di quelle sommate di Yellowstone e Yosemite. Più a sud, lungo la penisola, emerge all’orizzonte una gigantesca caldera vulcanica: Aniakchak; è talmente remota che le persone che la visitano sono meno di quelle che scalano l’Everest. L’Alaska si sta surriscaldando con dei livelli che superano di due volte quelli del resto del pianeta. Il documentario indaga sui possibili effetti dei cambiamenti climatici su questi magnifici spazi di natura selvaggia.
LO SPETTACOLO “LA SCIENZA MAGICA” A cura di Junior Science
Lo spettacolo “La Scienza Magica” affronta diversi temi scientifici di chimica e di fisica, , conditi da spettacolari magie, ideale per coinvolgere un gran numero di bambini delle scuole elementari e il pubblico degli adulti che accompagna i bimbi durante l’evento.
Uno show con quel giusto mix tra magia (che serve a creare stupore e ad amplificare l’effetto) e scienza, con esperimenti tutti interattivi, alcuni molto spettacolari. Effetti con il ghiaccio secco, pozioni spumeggianti, incredibili trucchi scientifici, anelli giganti di fumo, fantastiche reazioni, illusioni ottiche, l’apparizione di un dinosauro… Inoltre esperimenti a tema con l’acqua e l’aria.
N. 2 repliche martedì e mercoledì dalle ore 10 alle ore 11
Età consigliata: 6-10 anni
Durata: 60 minuti
Tensostruttura documentari
DENTRO L’ACQUARIO DI GENOVA A cura di Costa Edutainment
DELFINI METROPOLITANI
L’Acquario di Genova ha recentemente inaugurato alcune novità espositive, tra le quali un nuovo padiglione interamente dedicato ai Cetacei e all’area marina protetta del Santuario dei Cetacei nel Mar Ligure.
In questo incontro sarà approfondita la conoscenza dei diversi mammiferi marini oggi conosciuti, la loro origine, le caratteristiche biologiche e lo stato di conservazione delle principali specie presenti nel Santuario dei Cetacei, con approfondimenti sul progetto di ricerca “Delfini Metropolitani” (www.delfinimetropolitani.it), orientato allo studio della presenza e delle abitudini dei Cetacei nel Mar Ligure e nell’Alto Tirreno e dell’interazione con le attività antropiche.
Lo scopo è di informare e sensibilizzare il giovane pubblico alla conservazione, alla gestione e all’uso sostenibile degli ambienti acquatici per promuovere comportamenti positivi e responsabili.
N. 2 repliche giovedì e venerdì dalle ore 10 alle ore 11
Età consigliata: 10-14 anni
Durata: 60 minuti
Tensostruttura documentari
ATTIVITA’ DIDATTICA
UN ACQUARIO IN CITTÀ
A cura di: Ileana Negri, Parco delle Orobie Valtellinesi – Massimo De Simoni, Riserva Naturale Pian di Spagna e Lago di Mezzola – Massimo Favaron, Parco Nazionale dello Stelvio. In collaborazione con la Riserva Naturale Regionale Valli di S. Antonio
La tematica scelta per l’anno 2013 è l’ “ACQUA” e gli “AMBIENTI ACQUATICI” di Valtellina, Valchiavenna e Alto Lario.
E’ stato creato un acquario in città, un percorso didattico per le scuole e per il pubblico, interamente dedicato agli ambienti di acqua dolce e ai loro principali rappresentanti di flora e fauna, con particolare attenzione agli anfibi, ai pesci e alle specie endemiche e/o protette.
Apposite teche con pannelli descrittivi ospiteranno nel corso dell’intera settimana piante e animali caratteristici degli ambienti di acqua dolce, inseriti all’interno di micro
habitat naturali ricostruiti fedelmente.
N. 3 laboratori giornalieri dalle ore 9 alle ore 12
Gruppi di max 30 alunni a turno
Età consigliata: 6-14 anni
Durata: 45 minuti
Tensostruttura acquario

Unisciti al canale Telegram per gli
aggiornamenti in tempo reale

Lascia un commento

*

Ultime notizie